Giovedì, 13 Maggio 2021
Cronaca

Presunta truffa ai danni di Invitalia, scatta il sequestro per 128mila euro per 2 sarnesi

Acquisiti numerosi documenti da cui emergerebbero gravi indizi di colpevolezza per la presunta truffa, tra cui varie attestazioni di pagamento false, utilizzate per giustificare spese di fatto mai sostenute

Avevano ottenuto un finanziamento come piccola impresa per dar vita ad uno stabilimento per la produzione di pasta secca a Sarno, ma, una volta ricevuto il denaro, non hanno mai avviato la loro attività. Sequestrato, dunque, un immobile dal valore di 128mila euro ai responsabili della presunta truffa ai danni di Invitalia. Preziose, le indagini  effettuate dai militari della Guardia di Finanza della Compagnia di Scafati, su delega della Procura di Nocera Inferiore.

Il sequestro

Gli inquirenti hanno acquisito numerosi documenti da cui emergerebbero gravi indizi di colpevolezza per la presunta truffa, tra cui varie attestazioni di pagamento false, utilizzate per giustificare spese di fatto mai sostenute. Il gip del tribunale nocerino, dunque, ha emesso il  decreto di sequestro per equivalente nei confronti dei due responsabili, entrambi residenti a Sarno, che riguarda uno stabile di loro proprietà.
 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Presunta truffa ai danni di Invitalia, scatta il sequestro per 128mila euro per 2 sarnesi

SalernoToday è in caricamento