Screening e diagnosi: il truck della prevenzione in marcia da Salerno

Decine di persone, in larga parte donne, hanno aderito stamattina all’iniziativa dell’Asl: un mese di eventi, fino al 5 gennaio, nelle piazze della provincia

Il truck della prevenzione

“Informati, affidati, previeni”: le tre parole d’ordine campeggiano sul truck di “AslinVita – E’ ora di Prevenzione” parcheggiato oggi a Salerno, in piazza Mazzini. I medici sono a disposizione delle decine di utenti (tante donne) che hanno chiesto supporto all’Azienda Sanitaria Locale per consulti, screening mammella, colon retto, cervice uterina, glicemia, pressione arteriosa. “Non è solo un’iniziativa medico-scientifica ma anche un fatto culturale, perché muove le coscienze e le… smuove – dice il Dottore Vincenzo D’Amato – Direttore del Distretto Sanitario Salerno – Non parliamo mai abbastanza di prevenzione e invece è un tema trasversale, utile, da affrontare ogni giorno. Oggi è anche la giornata mondiale dell’Aids. Notiamo un abbassamento della guardia, soprattutto da parte delle fasce giovanili della popolazione (età media 25-29 anni) per quanto riguarda la trasmissione delle malattie per via sessuale. Di contro, registriamo dati incoraggianti a proposito dello screening femminile: abbiamo coinvolto il 60% degli specialisti in medicina generale ed ai controlli si presenta il 90% delle convocate per singolo giorno”. 

Prevenzione e attualità

“La prevenzione è il tema della nostra quotidianità – ha rimarcato il Direttore Generale dell’ASL Salerno, Antonio Giordano – dobbiamo creare le condizioni per evitare che i nostri cittadini si ammalino. Davvero una diagnosi precoce può salvare la vita. E’ necessario che tutte le persone entrino in un circuito virtuoso: controllo, visita periodica. La frequenza dei controlli può evitare malattie e i danni che ne conseguono. Inoltre può evitare un dispendio di risorse economiche, se ci si rivolge con maggiore frequenza alle strutture pubbliche. Dobbiamo operare all’interno dei confini del turnover ma abbiamo portato a termine quattro concorsi con immissione in ruolo di circa 150 unità. Per quanto riguarda il bando del 118, c’è una sospensiva al Tribunale Amministrativo Regionale, confidiamo in tempi rapidi e in una nuova riorganizzazione del servizio, sempre più efficiente e capillare”.   

Le tappe

“AslinVita – E’ ora di Prevenzione” parte e ritorna a Salerno, al termine di un percorso della salute che è cominciato oggi e si concluderà il 5 gennaio. Il 2 dicembre, il truck sarà a Cava de’ Tirreni, il 3 a Nocera Inferiore, poi a Maiori (4 dicembre), Baronissi 5 dicembre, Mercato San Severino il 6, Nocera Superiore il 7 dicembre, a Giffoni Valle Piana il 9, a Bellizzi il 10, a Battipaglia l’11, ad Eboli il 12, a Roccadaspide il 13, a Capaccio il 14, ad Agropoli il 15 dicembre, a Vallo della Lucania il 16, a Palinuro il 17, a Sapri il 18, a Padula il 19, a Sala Consilina il 20 dicembre, il 21 a Sant’Arsenio, il 22 a Colliano. Dopo la pausa natalizia, il tour riprenderà il 28 dicembre a Scafati, il 29 farà tappa ad Angri. Nel 2018, tappe a Pontecagnano Faiano il 3 gennaio, a Sarno il 4, chiusura a Salerno il 5 gennaio. Orario continuato dalle 9 alle 18

Attività fisica ed alimentazione

La prevenzione passa anche per i corretti stili di vita. Con il supporto dell’Azienda Sanitaria Locale, il Dottore Iagulli si fa promotore di due iniziative, una delle quali gratuita e l’altra previo contributo spese perché coinvolge uno chef. “A Salerno abbiamo organizzato un gruppo di cammino che tre volte a settimana, il martedì, giovedì e venerdì dalle ore 16.30, parte dalla chiesa di Santa Croce, a Torrione, raggiunge Palazzo Sant’Agostino, sede dell’amministrazione provinciale, e compie il tragitto inverso. Al momento il gruppo è composto da 15 pionieri ma il nostro obiettivo – spiega il medico – è far crescere il numero di partecipanti, tenuto conto che a Cesena ed a Bologna, ad esempio, i gruppi di cammino sono composti da oltre 300 persone”. L’attività è gratuita ma è consigliabile la prenotazione al numero telefonico 3387714311. Allo stesso contatto è possibile rivolgersi per aderire al progetto “Mettiamo in tavola la dieta mediterranea, uno chef e un medico insieme”. Previo contributo di 25 euro, che serve a sostenere spese d’acquisto degli alimenti e anche a pagare il cuoco, è possibile partecipare al corso di cucina che si svolge al ristorante sociale Elpis “e che ha come  obiettivo – aggiunge Iagulli – insegnare a preparare piatti tipici tenendo conto dell’apporto calorico e del valore nutrizionale delle pietanze. Medico e chef insieme perché il cibo deve essere non solo buono e saporito ma anche sano e digeribile”. 

Sicurezza stradale

Nell’ambito della Campagna di Prevenzione 2017 promossa dall’Azienda Sanitaria Asl Salerno si inserisce anche l’evento “Insieme per la Sicurezza Stradale”, organizzato dal Servizio Adolescenti dell’Asl Salerno, di cui è responsabile la dottoressa Rosamaria Zampetti. Una serata di prevenzione degli incidenti stradali alcol-correlati che si svolgerà oggi, venerdì 1 dicembre, alle ore 21, Piazza Largo Campo - Palazzo Genovesi. Sono previsti momenti di sensibilizzazione con esperti del settore, proiezioni di video e diffusione di materiale informativo. I giovani presenti saranno invitati ad effettuare il test per la misurazione dell’alcolemia e dei tempi di reazione, effettuato da medici dell’Asl. Sarà loro somministrato un questionario conoscitivo anonimo. Saranno illustrate ai presenti le tecniche di primo soccorso. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • I clan attivi in provincia di Salerno: nuova relazione dell'Antimafia

  • Blitz a Casa Campitelli di Pagani, scoperta "azienda" della droga: 13 arresti

  • Dramma a Cava, giovane precipita dal balcone e muore

  • Arancini, crocche e specialità siciliane: inaugurata "Mizzica" a Salerno

  • Chiudono le edicole, parlano i giornalai: "Con 800 euro non si può vivere"

  • Paura a Battipaglia, rapinato un supermercato: donna ferita

Torna su
SalernoToday è in caricamento