menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
L'aula

L'aula

Taglio del nastro per la 1°scuola Montessori statale della Campania

Nasce a Salerno, presso la scuola Giacomo Costa del VI Circolo didattico Medaglie d'Oro, la prima sezione per l'infanzia a misura di bambino, per la gioia di genitori ed istituzioni

Ciotoline, grembiulini, scopine, mini lavelli: nasce a Salerno, presso la scuola Giacomo Costa del VI Circolo didattico Medaglie d'Oro, la prima sezione per l'infanzia a misura di bambino, per la gioia di genitori ed istituzioni. Taglio del nastro, questa mattina, infatti, per la scuola Montessori statale della Campania. Ventisei, i piccoli che, grazie ad una campagna di crowfunding (attiva sulle piattaforme Buonacausa.org), da lunedì, godranno del sistema pedagogico di Maria Montessori. Il progetto supportato dal Comune di Salerno, è stato fortemente voluto da un gruppo di 60 mamme di Salerno e provincia che hanno costituito l'associazione Hormè, sancendo una convenzione con il Miur per l'attivazione di percorsi didattici sperimentali Montessori nella scuola pubblica. "I primi passi per la realizzazione del nostro progetto li abbiamo fatti - spiega la presidente di Hormè, Paola Pagano - Ciò che desideriamo è che questa possibilità venga offerta a sempre più alunni e che continui nel tempo attraverso le donazioni di chi, come noi, crede nell'esperienza del metodo Montessori che si fonda sul profondo rispetto per i bambini, intesi come esseri unici e irripetibili". Entusiasta, il sindaco di Salerno, Vincenzo Napoli che sostenendo il progetto, si è complimentato con i genitori ideatori dell'iniziativa, augurandosi che sia questo un punto di partenza per estendere il metodo anche ad altre classi.

"Abbiamo per il momento 26 iscritti, dai 3 ai 5 anni, ed altri sono nelle liste d'attesa-  spiega il dirigente scolastico, Anna Maria D'Angelo - L'arredo dell'aula è fondamentale in quanto è arricchito con materiali ed oggetti tesi a stimolare lo sviluppo sensoriale, cognitivo e psico-emotivo dei piccoli alunni, creando un ambiente a misura di bambino. L'adulto, così, diventa guida e non va a sostituirsi agli alunni che imparano ad essere autonomi, prendendo padronanza di ciò che li circonda". Non solo utensili specifici e un'aula attrezzata per le attività motorie, ma anche una parte del verde del parco Pinocchio verrà affidata ai piccoli affinchè curino delle piantine e dei fiori. Due le insegnanti formate con il Metodo Montessori cui verrà affidata la classe. "Le maestre vengono dal Lazio e dall'Emilia Romagna - continua il dirigente - Nostro sogno è avere anche qui un centro di formazione specifico per le insegnanti e poter estendere il metodo ad altre classi: speriamo di raggiugere ogni obiettivo".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

SalernoToday è in caricamento