menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Primo maggio: la manifestazione nazionale Cisal si terrà a Salerno

Francesco Cavallaro:"Celebreremo la festa soprattutto per dedicare il nostro pensiero solidale e tutto il nostro impegno sindacale ai tanti disoccupati e ai tantissimi inoccupati in particolare del Sud"

Francesco Cavallaro, segretario generale della Cisal, a Salerno per la manifestazione nazionale che del primo maggio, in concomitanza con la Festa dei Lavoratori. Per la prima volta, infatti, la manifestazione nazionale della Cisal è organizzata a Salerno. "Celebreremo come sempre la festa dei lavoratori - commenta Cavallaro - ma la celebreremo soprattutto per dedicare il nostro pensiero solidale e tutto il nostro impegno sindacale ai tanti disoccupati e ai tantissimi inoccupati, giovani e donne, in particolare del Sud: il lavoro deve restare l’assoluta priorità di questo paese, chiunque lo governi. La Cisal intende ribadire al Governo la propria ricetta - continua - aldilà delle iniziative annunciate, delle poche realizzate e delle riforme programmate, non è più tollerabile che in tale situazione di immobilismo, la parte sana del paese continui a pagare le tasse anche per gli evasori. Si tratta di recuperare circa 200 miliardi annui, che reinseriti, nel circuito economico farebbero davvero ripartire l'Italia".

Giovanni Giudice, segretario provinciale Cisal Terziario Salerno, è entusiasta per la manifestazione del primo maggio: "E’ stato premiato il nostro lavoro sul territorio, un impegno costante al fianco dei lavoratori. E’ la prima volta che la Cisal organizza una manifestazione nazionale a Salerno. In merito alla Festa del Lavoro - continua Giudice - ci si augura che ci sia veramente un impegno da parte delle istituzioni locali, la Regione Campania in particolar modo, per il rilancio del comparto mercantile turistico e dei servizi. Queste categorie, infatti, se supportate da seri piani di sviluppo e di investimento infrastrutturale siamo più che certi che potrebbero garantire un serio rilancio dell’economia provinciale con una positiva ricaduta in termini occupazionali. I recenti dati pubblicati dall’ente camerale di Salerno che hanno evidenziato un trend positivo nel settore ricettivo-turistico alberghiero - conclude - ci spingono ad un cauto ottimismo e indicano come sia questa la strada da perseguire per rilanciare lo sviluppo e la valorizzazione del territorio".

La manifestazione prevede il concentramento a piazza Ferrovia alle 9:30, oggi. Il corteo, che attraverserà il corso Vittorio Emanuele II, giungerà verso le 10:30 a piazza Portanova dove si terrà il dibattito. Alla conclusione della manifestazione, visita guidata ai Templi di Paestum.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Razzo cinese, tra le traiettorie anche la Campania: "Restate a casa"

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

SalernoToday è in caricamento