Priscilla Salerno fa visita al liceo di Eboli: "No al revenge porn"

"Liberiamo ogni fantasia ma facciamolo sempre rispettando le libertà, le scelte consapevoli. L'amore è la cosa più bella. Se non lo governiamo può uccidere", ha detto l'attrice

A destra, l'attrice Priscilla Salerno

"Liberiamo ogni fantasia ma facciamolo sempre rispettando le libertà, le scelte consapevoli. L'amore è la cosa più bella. Se non lo governiamo può uccidere". Lo ha detto l'attrice hard e imprenditrice Priscilla Salerno al liceo classico "Perito Levi" di Eboli dove ha partecipato a un incontro sul revenge porn e sul tema del sexting.

Le sue dichiarazioni

"Mi piace la scuola che si apre e che discute di temi importanti ed attuali. E' la maturità dei professori e di voi studenti. L'argomento è delicato ma va trattato, con serietù e senza tabù, paure, pregiudizi. Si può fare con intelligenza, senza offendere nessuno", ha sottolineato Priscilla Salerno che ha messo in guardia gli studenti. "Conosco la sofferenza che può nascere dagli errori, da comportamenti sbagliati, da pratiche che si sottovalutano. Conosco i danni che possono nascere quando la nostra sfera privata, le nostre abitudini più intime, diventano di dominio pubblico e senza la nostra volontà.. Una tragedia". L'attrice ha evidenziato come "certe cose possano avere un effetto devastante" in quanto "ognuno puo' reagire nelle maniera piu' forte, inconsulta, violenta". Per Priscilla Salerno "il privato che diventa pubblico, senza il nostro consenso, è una bomba che ci scoppia dentro" ed è per questo che bisogna "crescere" ed "essere consapevoli di ogni cosa". L'imprenditrice, rivolgendosi agli studenti, ha ribadito: "Far circolare le vostre immagini è meschino. E' violenza. E' una cretinata, è un reato che ha effetti devastanti. Non lo fate, mai"

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Salerno si stringe attorno a Carmine Novella, il Capitano ringrazia e promette: "Lotterò a testa alta"

  • Sviene quattro volte in un giorno e gira tre ospedali, poi il decesso: indagati 2 medici

  • Ospedale di Scafati, parla un paziente Covid: "Miracoli fatti in Campania? Qui mancano i caschi"

  • Lutto a Buonabitacolo: muore a 35 anni l'Appuntato Scelto Luca Ferraiuolo

  • Covid-19: muore un 34enne ad Agropoli, nuovi casi a Caggiano e Pagani

  • Sangue in strada: accoltellamento a Pastena, fermato un uomo

Torna su
SalernoToday è in caricamento