Cronaca

Turismo, la Pro Loco Rovella iscritta all'albo delle associazioni regionali

Il presidente Moscariello: "Continueremo la nostra azione di promozione e valorizzazione del territorio aperti alla collaborazione con le altre associazioni e le istituzioni"

Nonostante fosse attiva dal giugno 2008 (anno della firma dell’atto costitutivo da parte dei soci fondatori), la Pro loco “Rovella” attendeva da anni, dopo essere stata riconosciuta fin da subito dall’Unpli ed aver inoltrato ben due istanze (l’ultima nel 2011), l’iscrizione all’Albo regionale delle Pro loco. Finalmente lo scorso 24 aprile, a seguito della cancellazione della Pro loco “Montecorvino Rovella”, con determina dirigenziale numero 10, l’associazione montecorvinese è stata ufficialmente annoverata tra le Pro loco riconosciute dalla Regione Campania. Da sei anni a questa parte la Pro loco, presieduta da Fernando Moscariello, è diventata un vero e proprio punto di riferimento anche per le altre realtà associative presenti a Montecorvino Rovella. Numerose le iniziative, tutte patrocinate dal Comune, che hanno visto i membri dell’associazione, nata per la promozione e valorizzazione del territorio, in veste di organizzatori e coordinatori.

Dalle ultime sei edizioni della “Sagra della braciola” (tre giorni all’insegna dell’enogastronomia l’ultimo week-end di Agosto) al “Carnevale montecorvinese”, che grazie agli sforzi dei membri della Pro loco “Rovella” ha visto la partecipazione dei cittadini di tutte le frazioni, fino a “Natale insieme”. Con l’innovativo presepe vivente itinerante. Senza dimenticare “A tavola con i Longobardi”, manifestazione che si svolge nel periodo estivo presso la chiesa di Sant’Ambrogio (frazione Occiano) ed è organizzata in collaborazione con la sede locale dell’Archeo club. Ma soprattutto “Chiese aperte”, un momento di confronto tra storici ed esperti di arte ma soprattutto di sensibilizzazione sulle problematiche strutturali che affliggono molti luoghi di culto di Montecorvino Rovella.

Ha espresso tutta la sua soddisfazione per la recente determina regionale che ha disposto l’iscrizione della Pro loco all’Albo regionale, il presidente Fernando Moscariello: "Ringrazio tutti coloro che in questi sei anni ci hanno supportato nei nostri sforzi. Dall’assessore al Turismo della Regione Campania Pasquale Sommese alla dottoressa Angela Pace (commissario straordinario Ept Salerno). Ma soprattutto siamo grati a Gaetano Citro (ex consigliere comunale), senza di lui l’iscrizione sembrava un’utopia. Senza dimenticare l’allora (nel 2008) vicesindaco Egidio Rossomando che ci supportò nell’iter costitutivo. Continueremo - ha concluso - la nostra azione di promozione e valorizzazione del territorio aperti alla collaborazione con le altre associazioni e le istituzioni". 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Turismo, la Pro Loco Rovella iscritta all'albo delle associazioni regionali

SalernoToday è in caricamento