rotate-mobile
Cronaca

Processione di San Matteo, uno dei portatori: "Non siamo soddisfatti"

"Il santo deve entrare nel Comune e non fermarsi al suo ingresso. Non è una questione politica, non ci interessa chi sia il sindaco" ha detto il "paranziere" al quotidiano La Città

"Non siamo affatto soddisfatti delle decisioni che ha preso il vescovo Moretti". Lo ha detto al quotidiano La Città un membro delle paranze della processione di San Matteo, dopo la lettera del vescovo Moretti indirizzata ai fedeli. Nonostante il ritorno (seppur in scala ridotta) di fermate e giravolte, dunque, pare che l'armonia del corteo religioso, persa a seguito dei disordini dello scorso anno, non sia stata recuperata del tutto.

"Il santo deve entrare nel Comune e non fermarsi al suo ingresso. Non è una questione politica, non ci interessa chi sia il sindaco. San Matteo è il protettore dei salernitani e deve entrare nella casa dei salernitani. Non intendiamo transigere su questo- ha precisato- Non posso dire niente nello specifico ma penso che alla fine della prossima settimana qualche notizia l’avrete visto che mercoledì ci incontreremo per decidere come rispondere alle decisioni del vescovo", ha annunciato il portatore.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Processione di San Matteo, uno dei portatori: "Non siamo soddisfatti"

SalernoToday è in caricamento