rotate-mobile
Mercoledì, 18 Maggio 2022
Cronaca Fratte Calcedonia

Fonderie Pisano: al via il processo penale, tre capi d'imputazione

Al via questa mattina il processo penale a carico di Luigi Pisano, titolare delle omonime fonderie di Fratte

Al via questa mattina il processo penale a carico di Luigi Pisano, titolare delle omonime fonderie di Fratte. Come ricordato da La Città, tre i capi d’imputazione portati davanti al giudice Cantillo dal sostituto procuratore della Repubblica Carmine Olivieri per l’imputato che sarà difeso dall’avvocato Guglielmo Scarlato. A costituirsi parte civile accanto all'accusa, la Provincia e il Comune di Salerno, Legambiente, il Codacons, i singoli membri del comitato “Salute e Vita” e i Verdi.

Il primo capo d’accusa riguarda la mancanza delle autorizzazioni necessarie all’emissione in atmosfera a seguito dell’attività produttiva di ghisa in seconda fusione, il secondo capo d’accusa invece, i danni alla salute fino al pregiudicare la qualità di vita degli abitanti tramite l’emissione di polveri contenenti materiale particellare a base di piombo e cadmio, pericolosi in quanto di natura cancerogena. Per finire, il terzo capo d’accusa parla delll’assenza di misure preventive a tutela della sicurezza e dell’igiene dei lavoratori, soprattutto nell’area del forno fusorio o cubilotto dove vi sarebbe assenza di soluzioni per la riduzione o il contenimento dello stress microclimatico dell’operatore e della mancanza di un sistema di aspirazione dei fumi emessi.
 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Fonderie Pisano: al via il processo penale, tre capi d'imputazione

SalernoToday è in caricamento