Processo all'ex sindaco di Battipaglia: chiesta la scarcerazione

Presentata la richiesta di scarcerazione per "l'insussistenza delle esigenze cautelari", per l'ex-sindaco Giovanni Santomauro

Santomauro

Presentata la richiesta di scarcerazione per l'insussistenza delle esigenze cautelari, per l'ex-sindaco di Battipaglia, Giovanni Santomauro, ascoltato, oggi, per oltre due ore, dal gip del tribunale di Salerno. Agli arresti domiciliari nell'ambito dell' inchiesta sulle presunte infiltrazioni camorristiche nella gestione degli appalti comunali, Santomauro, assistito dagli avvocati Cecchino Cacciatore e Leonardo Mastia, ha risposto alle domande del gip Zarone.

L'ex sindaco, accusato anche di concussione sessuale, insieme a 20 consiglieri comunali, come è noto, si è dimesso dal Comune di Battipaglia, al momento affidato ad un commissario prefettizio. Per conoscere la decisione del gip circa la scarcerazione, dunque, è necessario attendere la prossima settimana.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La strage del Covid-19: muore nella notte 33enne incinta, Nocera piange Veronica

  • In arrivo nubifragi in Campania: le previsioni meteo per Salerno e provincia

  • Beccato alla guida senza mascherina: multato conducente in autostrada

  • Nuovo Dpcm 3-4 dicembre: cosa cambierà, le anticipazioni

  • Ospedale di Scafati, parla un paziente Covid: "Miracoli fatti in Campania? Qui mancano i caschi"

  • Decreto del 4 dicembre: che cosa succederà a Natale, le indiscrezioni

Torna su
SalernoToday è in caricamento