Cronaca Centro / Via Roma

Caso Sara Tommasi, udienza a porte chiuse: l'attrice racconta della relazione con Berlusconi

Sul banco degli imputati, Federico De Vincenzo, manager della show girl, gli attori Fausto Zulli e Pino Igli Papale, ed il regista Alessandro Occhiobuono, alias Max Bellocchio

Si è tenuta a porte chiuse l'udienza dinanzi alla terza sezione penale del Tribunale di Salerno per il  presunto stupro ai danni di Sara Tommasi, come stabilito dal presidente Anna Allegro.

Sul banco degli imputati, Federico De Vincenzo, manager della show girl, gli attori Fausto Zulli e Pino Igli Papale, ed il regista Alessandro Occhiobuono, alias Max Bellocchio. Nel corso della udienza, è stata ascoltata la stessa Tommasi che ha parlato dietro un paravento.

Il suo racconto non è sembrato molto preciso: la Tommasi ha raccontato che sarebbe stata almeno dieci volte ad Arcore, la dimora di Silvio Berlusconi, ma senza far sesso. La stessa showgirl ha però ricordato la relazione sia con Silvio che con Paolo Berlusconi. Intanto i legali hanno depositato una perizia medica che certificherebbe lo stato confusionale dell'attrice, insieme ad un video. Dal canto loro, i difensori del regista, del manager e degli attori accusati, hanno consegnato delle foto, scattate a Cannes in un locale per soli uomini che smentirebbero tale stato confusionale dell'attrice.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Caso Sara Tommasi, udienza a porte chiuse: l'attrice racconta della relazione con Berlusconi

SalernoToday è in caricamento