Cronaca

Centro di procreazione assistita, la nota del Ruggi: "Nessuna chiusura"

"La riorganizzazione degli spazi all’interno della Torre Cardiologica - precisa l'Azienda Ospedaliera - ha determinato una lieve rimodulazione degli spazi al momento impegnati dalla PMA, garantendo il mantenimento dei requisiti previsti dalla norma"

"Non sussiste alcun rischio di interruzione o chiusura delle attività di Procreazione Medicalmente Assistita di I livello attualmente erogata, né di perdita dell’Autorizzazione sanitaria". Attraverso una nota stampa, la direzione del Ruggi ha fugato ogni dubbio circa il paventato rischio di chiusura del centro.

I dettagli

"La riorganizzazione degli spazi all’interno della Torre Cardiologica - precisa l'Azienda Ospedaliera - ha determinato una lieve rimodulazione degli spazi al momento impegnati dal Centro Procreazione Medicalmente Assistita, garantendo il mantenimento dei requisiti previsti dalla norma, previa comunicazione al Dipartimento di Prevenzione dell’ASL Salerno che si è espresso positivamente. L’AOU “Ruggi” dispone di un Centro PMA di I livello rispondente ai requisiti specifici previsti dalla normativa vigente".

L'investimento

Il centro si trova al momento presso la Torre del Cuore. Con Deliberazione n. 6  dello scorso 28 agosto, la Struttura Commissariale ha approvato il progetto esecutivo per l’adeguamento dei locali siti al primo piano corpi L/H/K – del Plesso “Ruggi” adiacenti al reparto di ostetricia e ginecologia e alle sale operatorie a ciò dedicate da destinarsi a Centro di Procreazione Medicalmente Assistita (PMA) di II Livello. Tale programmazione, che prevede una spesa complessiva di euro 1.281.854,76 con contestuale realizzazione del laboratorio di crioconservazione, è stata definita anche al fine di razionalizzare e omogeneizzare il servizio che risulterà in contiguità con tutte le attività inerenti la salute della donna e della coppia. Per quanto attiene alle attrezzature e al personale, la Struttura Commissariale ha espletato la gara per l’acquisto delle attrezzature, ha avviato specifico avviso per il reclutamento di biologi anche con esperienza nel settore della PMA di almeno due anni nell’ultimo quinquennio ed ha previsto una borsa di studio per il reclutamento di un biologo/biotecnologo.

La replica di Amatruda: "Scelga Coscioni"

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Centro di procreazione assistita, la nota del Ruggi: "Nessuna chiusura"

SalernoToday è in caricamento