Lunedì, 15 Luglio 2024
Cronaca

Beni confiscati, parte dalla Campania l’iniziativa pilota nazionale “Hermon”

L'incontro si svolgerà presso la Prefettura di Salerno. Nelle relazioni sarà illustrato questo moderno e prezioso strumento cartografico di analisi per l’efficace amministrazione e destinazione degli immobili confiscati alla criminalità

 Srà presentato domeni pomeriggio, alle 16, presso il Salone Azzurro dela Prefettura di Salerno il “Progetto Hermon” (Sistema Integrato di Geo-Monitoraggio dei Beni Confiscati) nel corso di un incontro, presieduto dal vice prefetto vicario Giuseppe Forlenza e dal sindaco di Salerno Enzo Napoli, a cui parteciperanno come relatori Angela Capparelli e Orlando Nappi, funzionari dell’ Agenzia Nazionale dei Beni Sequestrati e Confiscati. Presenti anche Antonio Centore, procuratore aggiunto della Procura della Repubblica - Tribunale di Salerno; Gaetano Sgroia, giudice del tribunale di Salerno, sezione Riesame e Misure di Prevenzione; Franco Malvano, commissario antiusura e antiracket con delega ai beni confiscati della Regione Campania; Gerlando Iorio, commissario straordinario del Comune di Battipaglia e  Riccardo Christian Falcone, responsabile per i beni confiscati di Libera Salerno.

Nelle relazioni sarà illustrato questo moderno e prezioso strumento cartografico di analisi per l’efficace amministrazione e destinazione degli immobili confiscati alla criminalità organizzata con l’acquisizione di informazioni su beni, territorio ed ambiente tramite rilevazioni Gps, realizzato con fondi Pon dell’Unione Europea, che nella sua fase di avvio interesserà alcuni comuni della Campania. Sono stati invitati a partecipare anche i rappresentanti di associazioni e cooperative che gestiscono beni confiscati alla criminalità organizzata, per un utile momento di dibattito.
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Beni confiscati, parte dalla Campania l’iniziativa pilota nazionale “Hermon”
SalernoToday è in caricamento