rotate-mobile
Cronaca Zona Porto

Bomba al Crescent, è stata prolungata l'evacuazione dell'area

I circa settemila abitanti della zona rossa dovranno abbandonare le proprie abitazioni per un lasso di tempo più lungo del previsto: questo quanto stabilito da un'ordinanza comunale pubblicata ieri sera

Prolungato l'orario di evacuazione, per il primo disinnesco della bomba nel Crescent. Gli abitanti della zona rossa, infatti, domani dovranno abbandonare le loro abitazioni dalle ore 10 fino alle 18. Inizialmente fissato per le ore 14, il termine dello sgombero è stato allungato per fornire maggiore tempo alla ditta che si occuperà del disinnesco ed evitare imprevisti rinvii al rientro nelle case.

Una decisione, questa, resa nota soltanto nella serata di ieri da una nuova ordinanza comunale su cui si legge anche che "al fine di prevenire eventuali danni, è opportuno che i cittadini lascino aperti i balconi, le finestre e le persiane ed inoltre chiudano le chiavi di arresto del gas e dell’acqua". Gli edifici che resteranno senza gas, tuttavia, saranno solo quelli che si trovano nel raggio di 250 metri dall'ordigno. Ma anche a tutti gli altri residenti della zona rossa è stato raccomandato di chiudere i contatori.

Allestito, intanto, un centro di accoglienza presso lo stadio comunale Vestuti di piazza Casalbore, per ospitare i cittadini evacuati che non hanno a disposizione luoghi dove recarsi in tale occasione. Per cocordare la tempistica per il trasporto delle persone diversamente abili, anziane o allettate e non autosufficienti, inoltre, attivo dalle ore 9 alle 13 e dalle 16 alla 19 di  oggi e di domani la linea dei Servizi Sociali: 089666103. A tutte le ore, intanto, resta operativo il numero  del Comando di Polizia Locale  allo 089663111 che può essere contattato anche per informazioni di carattere generale sull'emergenza, ottenibili, queste ultime, anche telefonando alla Protezione Civile ai numeri 089663120 e 3388314433.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Bomba al Crescent, è stata prolungata l'evacuazione dell'area

SalernoToday è in caricamento