rotate-mobile
Cronaca Praiano

Incidente mortale in Costiera, la FeNailp: "Urgono sistemi di rilevamento elettronico della velocità"

Francesco Florio: "E’ giunto il momento che gli Enti preposti elaborino un’azione comune affinché vengano istituiti nei punti più nevralgici dell’intera costiera, i sistemi di rilevamento elettronico della velocità. I ricavi delle sanzioni potrebbero essere utilizzati nel miglioramento dei servizi"

"L’ennesimo mortale incidente verificatosi domenica scorsa, sulla statale costiera amalfitana che è costata la vita al giovane Massimo De Rosa, ha sconvolto non solo l’intera comunità di Praiano, ma tutti i cittadini della costiera" Lo ha detto Francesco Florio, delegato della FeNAILP di Amalfi che ha sottolineato come, sempre maggior frequenza, si stia assistendo ad incidenti dovuti all'alta velocità di motocicli che continuano a scambiare la strada statale 163 per un autodromo. Massimo De Rosa ritornava dal lavoro a casa per abbracciare la moglie e la figlia di appena 4 anni.

La nota della FeNailp: 

Crediamo che sia giunto il momento, continua Florio, di fermare questa scia di sangue che macchia la costiera amalfitana, la costa più bella del mondo e, in questa occasione  anche la più triste . E’ giunto il momento che gli Enti preposti elaborino un’azione comune affinché vengano istituiti nei punti più nevralgici dell’intera costiera, i sistemi di rilevamento elettronico della velocità.  I ricavi delle sanzioni potrebbero essere utilizzati nel miglioramento dei servizi. 

"Esprimo a nome personale e di tutti gli Operatori del Commercio dell’Artigianto del Turismo e dei Servizi della Costiera Amalfitana - conclude Francesco Florio - le nostre più sentite condoglianze ai familiari della vittima. La nostra Federazione si rende disponibile a partecipare ad  incontri con gli enti preposti sul tema della sicurezza delle nostre strade e  che porti a fermare  questo fenomeno".  

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Incidente mortale in Costiera, la FeNailp: "Urgono sistemi di rilevamento elettronico della velocità"

SalernoToday è in caricamento