Cronaca

Sanità, 1000 firme per chiedere la proroga a 36 mesi di tutti i precari assunti durante l'emergenza

La petizione è stata presentata oggi in Conferenza stampa dalla Funzione Pubblica CGIL di Salerno

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di SalernoToday

Straordinario successo per la petizione presentata oggi in Conferenza stampa dalla Funzione Pubblica CGIL di Salerno. Oltre 1000 i precari della sanità salernitana che hanno chiesto al Governatore della Regione Campania Vincenzo De Luca e ai Direttori Generali di ASL Salerno e Azienda Ospedaliera Ruggi di procedere alla proroga a 36 mesi di tutti i precari assunti durante l'emergenza COVID.

Dopo anni di blocco del turn over e di Commissariamento, è necessario che il personale assunto in pandemia per coprire l'enorme carenza di personale nelle strutture ospedaliere resti nelle nostre strutture per garantire i livelli di assistenza.

Si corre il rischio che la mancata proroga possa nuovamente mettere in ginocchio la sanità sul nostro territorio. Definiti "eroi" durante la prima fase dell'emergenza rischiano di essere  vittima della burocrazia e delle mancate scelte. La proroga dei contratti deve andare di pari passo con l'accelereazione delle procedure concorsuali già in atto per alcune figure professionali e con la stabilizzazione di coloro che hanno già  raggiunto i criteri previsti dalla Legge Madia. 1000 firme sono un grido di allarme e pertanto auspichiamo in una risposta  chiara e decisa delle Istituzioni per tutelare il lavoro nella nostra provincia e per un'assistenza di qualità al servizio dei cittadini utenti. 

Antonio Capezzuto 
Segretario Generale 
FP CGIL SALERNO 


 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sanità, 1000 firme per chiedere la proroga a 36 mesi di tutti i precari assunti durante l'emergenza

SalernoToday è in caricamento