Prostitute a Salerno: il Questore emette 13 “Daspo Urbani”

Si tratta di donne di nazionalità dei paesi dell’Est europeo, Bulgaria, Albania e Romania e due del Kirghizistan, residenti nelle province di Napoli e Caserta

Nella giornata di ieri il Questore ha emesso 13 provvedimenti di Daspo Urbano per la durata di sei mesi nei confronti di altrettante cittadine, per lo più di nazionalità dei paesi dell’Est europeo, Bulgaria, Albania e Romania e due del Kirghizistan, residenti nelle province di Napoli e Caserta, che si prostituivano in zona litoranea di Salerno.

Le indagini

La Divisione Anticrimine della Questura ha accertato – si legge in una nota – “le numerose violazioni all’ordinanza sindacale antiprostituzione del 2 luglio 2018, emesse dalle forze dell’ordine nei confronti di tali prostitute, e la conseguente reiterazione della loro condotta antisociale, lesiva del decoro e turbativa per l’ordine e la sicurezza pubblica, poiché posta in essere su strade ad alta frequenza di transito veicolare con vicinanza di esercizi pubblici e ricreativi oltre che di accesso al litorale di balneazione la cui libera fruibilità dei cittadini è stata compromessa dall’atteggiamento disinibito e provocatorio delle prostitute”.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

La presenza delle prostitute in litoranea, inoltre, ha determinato situazioni di pericolo per la sicurezza della circolazione stradale e per la pubblica incolumità a causa di “manovre imprudenti degli automobilisti”, ha disturbato la “quiete pubblica” e “offeso la pubblica decenza contribuendo al degrado igienico e urbano”. Questi 13 provvedimenti di allontanamento, seguono a stretto giro i 6 provvedimenti di Divieto di ritorno per la durata di anni tre nei confronti di pregiudicati dell’hinterland salernitano e napoletano, accusati di reati contro il patrimonio, in particolare truffe e furti d’auto, ma anche i 9 avvisi orali nei confronti di altrettanti pregiudicati della provincia di Salerno emessi dalla Divisione Anticrimine della Questura di Salerno il 17 agosto scorso.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Si laurea a 20 anni con Lode in Ingegneria Informatica: targa per un salernitano

  • Tromba marina devasta Salerno: alberi sradicati e tegole volanti, paura al "Galiziano"

  • Bonus tiroide: di cosa si tratta e come fare per richiederlo

  • Test sierologici gratuiti per Covid-19 e Epatite C: l'iniziativa a Salerno

  • Il maltempo mette in ginocchio la provincia: scattano evacuazioni a Sarno

  • Dramma a Montecorvino Pugliano, donna si impicca sul balcone di casa

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
SalernoToday è in caricamento