Cronaca

Trasgressori delle norme anti-Covid, incivili, prostitute e violenti: denunce e sanzioni a Salerno, movida al setaccio

In particolare, sono stati controllati 7748 persone e 3660 veicoli, nonchè 925 esercizi pubblici. Inoltre, 4 le sanzioni per mancato utilizzo della mascherina e 3 le persone denunciate per aver violato l’obbligo di quarantena

Salerno al setaccio: nell’ambito della provincia di Salerno è continuata a pieno ritmo, nel corso dell’intera settimana, una serrata azione di controllo e di monitoraggio che, come sempre, è stata condotta per arginare l’azione virulenta del Covid-19. Nell’ambito di tale attività di prevenzione, gli operatori hanno attenzionato le zone a maggior rischio di assembramenti e i luoghi in cui è solita riversarsi la movida. L’utilizzo del green pass, per l’accesso ai luoghi di ristorazione e ad altri locali pubblici, è stata un’altra condizione soggetta alla supervisione delle forze dell’ordine: avventori, ristoratori e gestori dei variegati esercizi commerciali, nella maggior parte dei casi, hanno dimostrato un buon senso civico, adeguandosi al rispetto di tale regolamento. 

Il bilancio

E’ stata svolta in vari luoghi della città, l’attività di contrasto all’ambulantato abusivo e la presenza degli agenti ha fatto in modo da scoraggiare tale fenomeno. La Polizia di Stato, in perfetta sinergia con le altre Forze dell'Ordine - Carabinieri, Guardia di Finanza, Polizie Locali, Polizia Provinciale e i  militari dell’Esercito Italiano - ha presidiato i luoghi di maggiore frequentazione turistica, attraverso l'impiego di presidi interforze flessibili in grado di assicurare tempestività e velocità d'intervento. In particolare, sono stati controllati 7748 persone e  3660 veicoli, nonchè 925  esercizi pubblici. Inoltre, 4 le sanzioni per mancato utilizzo della mascherina e 3 le persone denunciate per aver violato l’obbligo di quarantena loro imposto dall’Autorità. Ancora, 2 cittadini extracomunitari sono stati denunciati all’autorità giudiziaria per resistenza e lesioni a pubblico ufficiale e nei loro confronti verrà avviata la procedura espulsiva dal territorio nazionale.

In particolare, l’impegno profuso dalla Polizia locale ha consentito di arginare situazioni di degrado sul territorio comunale e nella circostanza si è rivelato efficace il contrasto alla sosta selvaggia in prossimità del lungomare Trieste, dove gli agenti hanno elevato oltre 65 verbali di contestazione al codice della strada. Inoltre,  7 le sanzioni per violazione all’ordinanza sindacale antiprostituzione e 4 le denunce di cui una per inosservanza alla misura di prevenzione del foglio di via obbligatorio e 3 per violazione al Daspo urbano.

L'auspicio

Il permanere della regione Campania in fascia bianca e l’aumento dei vaccinati non deve comunque determinare un calo di attenzione e di adesione alle norme igienico-sanitarie. 

Si continuerà a confidare nel senso civico della cittadinanza salernitana e nell’assunzione da parte della stessa di un modus vivendi costantemente rispettosa della normativa sanitaria prevista per l’intera comunità.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Trasgressori delle norme anti-Covid, incivili, prostitute e violenti: denunce e sanzioni a Salerno, movida al setaccio

SalernoToday è in caricamento