rotate-mobile
Venerdì, 20 Maggio 2022
Cronaca Cava de' Tirreni

Prostituzione a Cava de' Tirreni, sequestrata una casa d'appuntamento

L'alcova è stata scoperta dai poliziotti del locale commissariato, che hanno sorpreso all'interno dell'appartamento due donne intente a prostituirsi. Denunciata la locataria dell'immobile

Ennesima alcova scoperta in provincia di Salerno, questa volta a Cava de' Tirreni. Nella serata di venerdì gli agenti di polizia del locale commissariato hanno fatto irruzione in un appartamento della città metelliana sorprendendo due donne, una dominicana e una spagnola, G. Y. 31 anni e R. M. 32 anni, mentre si prostituivano. In seguito all'attività investigativa gli agenti di polizia hanno scoperto che l'appartamento era stato affittato da una 34enne colombiana, N. A. DY le sue iniziali, che a sua volta lo aveva subaffittato alle due donne sorprese dai poliziotti.

La colombiana, si legge in un comunicato stampa della questura di Salerno, era a conoscenza del fatto che le due donne utilizzassero l'appartamento per prostituirsi. E' stata quindi denunciata per sfruttamento della prostituzione. Gli appuntamenti venivano concordati telefonicamente o via Internet. Gli agenti di polizia stanno continuando ad indagare al fine di accertare eventuali ulteriori responsabilità.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Prostituzione a Cava de' Tirreni, sequestrata una casa d'appuntamento

SalernoToday è in caricamento