menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Foto di archivio

Foto di archivio

Scoperta una proteina contro il cancro: nel pool di ricercatori c'è Mario Scarpa

Il biolgo di Nocera Inferiore fa parte del team internazionale dell’Ohio State University di Columbus coordinato dal professor Vincenzo Coppola e di cui fa parte il genetista di fama mondiale Carlo Maria Croce

C’è anche un biologo salernitano nel pool di ricercatori internazionali dell’Ohio State University di Columbus, che ha scoperto una proteina che permette di combatte con maggiore efficacia il cancro.  Si tratta – rivela La Città – di Mario Scarpa, originario di Nocera Inferiore, che fa parte del team di esperti coordinato dal professor Vincenzo Coppola e di cui fa parte il genetista di fama mondiale Carlo Maria Croce.

Si chiama RanBP9 (Ran Binding protein 9, ndr) ed è la proteina che consente la riparazione delle cellule tumorali, rendendo non sempre tempestive ed efficaci le cure. Una sua inibizione potrebbe favorire la morte delle cellule malate e, quindi, maggiori speranze di guarigione dal cancro. La sperimentazione di farmaci che vertono sulla RanBP9 consentirebbe di rendere più efficace e meno dannose le cure attuali come la chemioterapia e la radioterapia. Sono questi, infatti, i trattamenti previsti per i tumori solidi, come il cancro al polmone, colon, seno, utero e pelle.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Salerno: San Matteo ed il miracolo dei leoni del Duomo

Attualità

Vaccinazioni in Campania, al via le adesioni degli “over 60”

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

SalernoToday è in caricamento