rotate-mobile
Cronaca Eboli

Campolongo: per la 1° volta, impiantate 2 protesi di spalla con tecnologia GPS

La protesi sarà così impiantata nella posizione più appropriata, offrendo ai pazienti il miglior risultato e garantendo una buona longevità dell’impianto

Sono  state impiantate per la prima volta al Sud, ieri, presso il Campolongo Hospital di Marina di Eboli, due protesi di spalla con l’utilizzo della tecnologia GPS, acronimo di Guide Personalized Surgery. L'equipe di specialisti della casa di cura ebolitana, guidati dal dottor Alfonso Maria Romano, dunque, hanno eseguito perfettamente l'operazione con il GPS che permette di impiantare la protesi di spalla con la guida di appositi sensori. Attraverso i dati forniti da una TAC, vengono realizzati in 3D la mappa della spalla e i percorsi da seguire durante l’intervento, consentendo di guidare il chirurgo con la massima precisione, conoscendo già alla perfezione l’anatomia del paziente.

Il sistema

Con il planning della spalla in 3D, durante la fase operatoria è scongiurato il rischio di incorrere, ad esempio, in un grado di usura delle superfici articolari più grave del previsto, che costringono il chirurgo a variare il posizionamento degli elementi protesici per adattarli alle varianti patologiche. Con la nuova tecnologia, il miglior posizionamento dell’impianto è studiato in fase preoperatoria con l’ausilio di un software, e in sala operatoria è replicato con la navigazione assistita. La protesi sarà così impiantata nella posizione più appropriata, offrendo ai pazienti il miglior risultato e garantendo una buona longevità dell’impianto. Il navigatore introdotto presso il Campolongo Hospital utilizza delle telecamere per rilevare i localizzatori che sono posizionati sugli strumenti e sull’osso coracoide della spalla. In questo modo fornisce in tempo reale il posizionamento degli strumenti e dell’impianto protesico applicato.

L'incontro

E sabato 23 marzo, a partire dalle ore 9, nel corso di una Live Surgery, la nuova tecnica operatoria sarà illustrata a circa trenta chirurghi ortopedici che si riuniranno al Campolongo Hospital, per un incontro di formazione e di confronto tra gli specialisti del settore, che potranno discutere e aggiornarsi sulle potenzialità della nuova tecnologia.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Campolongo: per la 1° volta, impiantate 2 protesi di spalla con tecnologia GPS

SalernoToday è in caricamento