Arechi Multiservice: lavoratori insieme all'Ugl protestano sotto la Provincia

Oggi i manifestanti sono tornati a Palazzo Sant'Agostino, puntando il dito contro il presidente Giuseppe Canfora e la sua Giunta

Un momento della protesta

Continua la protesta dei lavoratori dell’Arechi Multiservice che, dal 31 dicembre dello scorso anno, non vedono rinnovato il loro contratto. Oggi i manifestanti sono tornati a Palazzo Sant'Agostino, puntando il dito contro il presidente Giuseppe Canfora e la sua Giunta.

Al loro fianco il sindacato Ugl che ha sottolineato come, ad oggi, mentre le strade "restano nel degrado e i soffitti delle scuole continuano a crollare", nulla o quasi si sia ancora sbloccato. I lavoratori si sono anche incantenati in segno di protesta: il presidio proseguirà ad oltranza, qualora non si risolvano le problematiche per i 24 lavoratori vincitori del concorso pubblico di due anni fa, con la società gestita dalla Provincia.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Bimbo con la febbre: la mamma non aspetta il tampone e lo porta in ospedale, entrambi positivi

  • Sorpresa nel Cilento, avvistato lo yacht "T.M Blue One” di Valentino

  • Covid-19: positivo anche un vigile collegato ai casi di Pontecagnano, sospetto di contagio a Cava

  • Covid-19: in aumento i positivi in Campania, 23 nuovi contagi

  • Violate norme anti Covid: la polizia chiude bar a Salerno

  • Covid-19: 5 nuovi contagi in Campania, oggi 2 positivi ad Eboli

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
SalernoToday è in caricamento