menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Un momento della protesta

Un momento della protesta

Centro Nuovo Elaion senza stipendi da mesi: protesta all'Asl

Fischietti, tamburi e striscioni, in via Nizza, per la protesta dei dipendenti del centro di riabilitazione di Eboli: traffico in tilt

Non percepiscono lo stipendio da novembre, i 250 dipendenti del centro di riabilitazione Nuovo Elaion di Eboli che offre servizi residenziali a 130 persone, semiresidenziali ad altri 40 pazienti ed assicurano assistenza ambulatoriale a centinaia di cittadini. Scoppia la protesta, con striscioni e rullo di tamburi, da queste mattina, davanti all'Asl di via Nizza, per il blocco degli stipendi dei lavoratori, tutti, tra l'altro, con contratto a tempo indeterminato. Come se non fosse abbastanza, ieri, l'ennesima doccia fredda per il centro di riabilitazione.

"Ora non si tratta più solo dei ritardi nei pagamenti - ha precisato il rappresantante dei lavoratori, Gerardo Pagano - Da ieri l'Asl ci nega anche la possibilità di ricorrere alla cessione del nostro credito per coprire i ritardi nei pagamenti degli stipendi: con il nuovo certificato fornito dalla stessa Asl, non possiamo più ottenere anticipazioni dal sistema bancario. In altre parole, non riusciamo più neppure a recuperare le spese per i servizi erogati". Non abbandoneranno il presidio di protesta, i lavoratori, finchè non otterranno risposte concrete dall'Asl.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Razzo cinese, tra le traiettorie anche la Campania: "Restate a casa"

social

Dopo il "Zitt!" arriva la festa anche per Raffaele il Vikingo

social

Salerno: apre "Osteria di Pescheria", "Pizzicorio" diventa anche bar

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

SalernoToday è in caricamento