menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Legge Fornero, presidio di protesta di Cgil, Cisl e Uil davanti alla Prefettura

I sindacati: "E' urgente un intervento di modifica della legge Fornero che ha prodotto un sostanziale blocco del turnover e che è la causa principale dei livelli altissimi di disoccupazione giovanile"

Tutti uniti per la modifica sulle pensioni della Legge Fornero, i sindacati della provincia di Salerno. La protesta si sta tenendo dal 5 al 15 ottobre in tutta Italia, in concomitanza con la presentazione del disegno di legge governativo di stabilità  2016. "E’ urgente un intervento di modifica della legge Fornero che ha prodotto un sostanziale blocco del turnover e che è la causa principale dei livelli altissimi di disoccupazione giovanile, occorre abbassare l’età di accesso alle pensioni con l’introduzione di una vera flessibilità in uscita senza penalizzazione, va in oltre affrontato con determinazione il problema degli esodati e varare la settima salvaguardia. - hanno spiegato Cgil, Cisl e Uil - Così come vanno sanati alcuni dei più macroscopici errori della legge Fornero, quali quelli relativi ai macchinisti e alla quota 96 dei lavoratori della scuola".

"Va infine applicata l’opzione donna, misura che non necessita di nuove coperture finanziare, e favorire  la  previdenza complementare", concludono i sindacilisti. Il presidio si terrà a Piazza Amendola, il 14 ottobre, alle ore 10.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Vaccinazioni in Campania, al via le adesioni degli “over 60”

Attualità

Covid-19: la Campania verso la conferma in zona rossa

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

SalernoToday è in caricamento