Martedì, 15 Giugno 2021
Cronaca Centro

Slitta l'incontro per il Consorzio di Bacino Salerno 2: lavoratori "sdraiati" sotto la Provincia

Nuova protesta da parte dei dipendenti, sdraiati in strada insieme al sindacalista Angelo Rispoli segretario della Fiadel Csa provinciale

Protesta, stamattina, sotto la sede di Palazzo Sant'Agostino, a Salerno. A scendere in piazza, i lavoratori del settore rifiuti del Consorzio di Bacino Salerno 2 che da 8 mesi non percepiscono lo stipendio e non conoscono il loro futuro, dopo aver perso il posto di lavoro.

La protesta

Oggi, dunque, ai piedi della Provincia, nuova protesta da parte dei dipendenti, sdraiati in strada insieme al sindacalista Angelo Rispoli segretario della Fiadel Csa provinciale, a sostegno della loro vertenza, allo scopo di sensibilizzare l’opinione pubblica e invocare la solidarietà non solo istituzionale, ma anche dei cittadini. Nella mattinata, i dipendenti si sono radunati dinanzi alla Provincia dopo l’ennesimo rinvio dell’atteso confronto con i vertici dell’Eda e del Consorzio. Il faccia a faccia, alla presenza delle organizzazioni sindacali, era stato fissato per oggi, ma c’è stata l’ennesima doccia fredda, con uno slittamento fino al 16 gennaio.

Parla Angelo Rispoli, segretario della Fiadel

E’ scoccata la scintilla della disperazione. E’ stata presentata formale denuncia all’ispettorato territoriale del lavoro per mancata retribuzione. La situazione sta precipitando e il rinvio della riunione di oggi è solo l’ennesima mazzata per i lavoratori del Consorzio di Bacino Salerno 2. Da otto mesi queste persone non percepiscono lo stipendio e non sanno come andare avanti.

I cittadini, ma soprattutto gli amministratori pubblici, dovrebbero mettersi nei panni di chi non lavora e contemporaneamente ha mutui da pagare e figli da portare a scuola.  E’ una vera lotta per la sopravvivenza.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Slitta l'incontro per il Consorzio di Bacino Salerno 2: lavoratori "sdraiati" sotto la Provincia

SalernoToday è in caricamento