rotate-mobile
Cronaca Torrione / Via Nicola Maria Salerno

Lotta all'abusivismo sul lungomare: sospeso il presidio dell'Anva, tensione con la Cgil

Non sono mancate tensioni all'annuncio di Anselmo Botte della Cgil in merito alla partecipazione dei rappresentanti delle comunità del Senegal e del Bangladesh alla manifestazione

Sospesa la protesta contro le vendite illegali sul lungomare Trieste. I venditori ambulanti salernitani dell’Anva Confesercenti,
puntualizzano che resteranno comunque vigili e pronti a riprendere la nostra lotta se l’azione delle forze dell’ordine non dovesse portare ai risultati attesi. Una manifestazione pacifica, quella prima annunciata dal leader dell’Anva, Ciro Pietrofesa.

Non sono mancate tensioni all'annuncio di Anselmo Botte della Cgil in merito alla partecipazione dei rappresentanti delle comunità del Senegal e del Bangladesh alla manifestazione. Il presidente dell'Anva, infatti, a tale notizia aveva replicato: "Vuoi vedere che sul lungomare a vendere prodotti di contraffazione sono gli italiani travestiti da senegalesi e bengalesi? O forse sono sbarcati i marziani? Incredibile!".

"Forse non si sono accorti, nè Botte nè i rappresentanti delle comunità citate, che a vendere in modo abusivo sul lungomare sono proprio le comunità di immigrati. Vorrebbero anche approfittare della nostra manifestazione per avanzare il diritto di chiedere al Comune di Salerno che gli venga dato uno spazio nel sottopiazza al fine di lavorare. E’ assurdo tutto ciò, strumentalizzare la nostra battaglia di civiltà e legalità, ricordiamo a questi signori che la probabile causa per cui il Comune non rinnova i permessi e da identificare dal fatto che il mercato etnico si è trasformato in un grande mercato della contraffazione a cielo aperto", ha concluso.


 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Lotta all'abusivismo sul lungomare: sospeso il presidio dell'Anva, tensione con la Cgil

SalernoToday è in caricamento