"I figli non si pagano": spunta uno striscione sul lungomare

Il Comitato “Difendiamo i Nostri Figli" ha trovato adesioni anche nella nostra città: in tanti andranno a Roma il 30 gennaio

"I figli non si pagano": è quanto si legge sullo striscione spuntato sul lungomare di Salerno. Il Comitato “Difendiamo i Nostri Figli", infatti, ha trovato adesioni anche nella nostra città: in tanti si recherenno a Roma il 30 gennaio per la famiglia e per i diritti dei bambini. Nella capitale si terrà una grande manifestazione  a difesa del diritto dei bambini di avere una mamma e un papà.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

L'iniziativa è stata indetta per protestare contro il ddl Cirinnà sulle unioni civili, che sarà discusso in Senato a partire dal 26 gennaio. Per prender parte alla manifestazione è possibile scrivere una mail a: salerno@difendiamoinostrifigli.it

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Covid-19, Sarno si sveglia in lacrime: muore Michele, 38enne ricoverato al Ruggi

  • Suicidio a Salerno, si lancia dalla finestra e muore sull'asfalto

  • "Alimenti scaduti nel mio pacco": il direttore del Banco Alimentare risponde alla mamma di Pontecagnano

  • Covid-19, sospende il pagamento dell'affitto per gli inquilini in difficoltà: il bel gesto di una cittadina di Baronissi

  • Coronavirus: 1° contagio a San Mango e nuovo caso a San Severino, i nomi dei pazienti

  • Coronavirus: nuovi contagi a Baronissi e a San Valentino Torio, Valiante dà il nome

Torna su
SalernoToday è in caricamento