menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Caso "De Filippis", i genitori degli alunni scrivono a Striscia La Notizia

Non si conoscono ancora le sorti degli alunni della scuola media statale "De Filippis-Pastorino" di via De Martino, chiusa in quanto non a norma. A differenza di quanto sperato il liceo "Tasso" non apre ancora le porte

"Siamo  in balia delle dichiarazioni che ci vengono riferite dal comune e dalla provincia:  il primo aspetta una richiesta formale dalla seconda e, viceversa, quest'ultima, ne aspetta una medesima dal primo. E' una questione politica che nessuno vuole risolvere". Queste le amare parole di Pietro Smeriglio, Daniela Mastantuono, Lucrezia Florio, Claudio Gagliardi, Paola Pinto e degli altri componenti del neonato Comitato Genitori "De Filippis". Decretata la chiusura della sede non a norma della scuola media statale "De Filippis - Pastorino" di via De Martino, infatti, gli alunni che, inizialmente, si pensava di trasferire presso i locali della scuola media "Tasso", restano attualmente sospesi in un limbo.

"Nonostante le parole del ministro Mario Profumo ribadiscano e richiamino l'importanza della scuola di quartiere come luogo di cultura e di aggregazione locale, dopo due mesi di battaglia ci ritroviamo ancora nella condizione di spettatori delle parole che ci vengono riferite dalla provincia e dal comune di Salerno. - spiegano in coro dal Comitato - Nessuna delle due amministrazioni si espone con lealtà, entrambe sono d'accordo sul dislocamento ma nessuna delle due fa nulla di concreto".

Dopo essersi battuti per scongiurare l'ipotesi del trasferimento degli alunni presso la struttura di via Medaglie d'Oro, "troppo distante dal quartiere San Francesco che sarebbe stato privato dell'unico punto di aggregazione giovanile", secondo le famiglie, i genitori avevano ottenuto la promessa di un sopralluogo e una verifica tecnica al fine di accogliere i ragazzini presso le aule inutilizzate del liceo classico "Torquato Tasso".

"Abbiamo visto e visitato le aule del liceo classico Torquato Tasso e non soltanto noi, gli spazi ci sono, la relazione tecnica è stata  terminata. Ed allora perché non viene risolto il problema dei nostri ragazzi i quali hanno il diritto di completare correttamente e legittimamente il loro ciclo scolastico? - si chiedono i genitori - Intanto, l’unica cosa positiva allo stato attuale è che la verticalizzazione con il settimo circolo pare sia avvenuta per tutti e tre i plessi della De Filippis e questo è un piccolo passo in avanti. Ma vorremmo chiarezza di informazioni e di intenti sia dal comune e sia dalla provincia di Salerno".

Puntano i riflettori sul clima di tensione che stanno vivendo gli alunni, inoltre, i componenti dal Comitato che, sentendosi buggerati dalle Istituzioni locali, hanno segnalato la problematica ai programmi Striscia La Notizia e Le Iene, dando vita, al contempo,  ad una pagina su Facebook, per sensibilizzare quanto più possibile la cittadinanza. "Presto si terrà una manifestazione pacifica di alunni, genitori, insegnanti, personale Ata, cittadini e comitati di quartiere per far sentire la nostra voce sia alla provincia che al comune di Salerno", annunciano i genitori.

 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Razzo cinese, tra le traiettorie anche la Campania: "Restate a casa"

Salute

Moderna e Pfizer: ecco cosa cambia da lunedì

Salute

Open day per Pfizer a Roccadaspide e per Moderna a Cava: le date

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

SalernoToday è in caricamento