Protesta dei migranti a Palinuro per avere i documenti: 9 denunce

Decine di extracomunitari ospiti dell’hotel Oasi hanno dato vita ad una protesta per avere i documenti, danneggiando un’ala della struttura e appiccando fuoco a degli alberi: sono finiti nei guai

Nove persone sono finite nei guai dopo due giorni di tensione al centro di accoglienza per i profughi di Palinuro. Come riporta Il Gionale del Cilento, nella frazione del comune di Centola, decine di extracomunitari ospiti dell’hotel Oasi, tutti nigeriani, hanno dato vita ad una protesta per avere i documenti, danneggiando un’ala della struttura e appiccando fuoco a degli alberi, a copertoni di auto e ai cassonetti dei rifiuti. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

I carabinieri sono intervenuti sul posto e hanno bloccato nove persone, tutti tra i 20 e i 35 anni, denunciati alla procura della Repubblica del tribunale di Vallo della Lucania.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Covid-19, Sarno si sveglia in lacrime: muore Michele, 38enne ricoverato al Ruggi

  • Covid-19, sospende il pagamento dell'affitto per gli inquilini in difficoltà: il bel gesto di una cittadina di Baronissi

  • Coronavirus: nuovi contagi a Baronissi e a San Valentino Torio, Valiante dà il nome

  • Coronavirus: 1° contagio a San Mango e nuovo caso a San Severino, i nomi dei pazienti

  • "Alimenti scaduti nel mio pacco": il direttore del Banco Alimentare risponde alla mamma di Pontecagnano

  • Non risponde ai vicini: vigili del fuoco e carabinieri in via Dei Principati

Torna su
SalernoToday è in caricamento