Mercoledì, 20 Ottobre 2021
Cronaca

"No al Green Pass e all'obbligo vaccinale": in piazza non solo No Vax

Gli obblighi del Green Pass estesi a palestre, piscine, locali al chiuso, centri termali, cinema, teatri ed altri luoghi a rischio assembramento, hanno portato numerose persone a protestare per sostenere la libertà di scelta nella vaccinazione, in emergenza Covid

"No al green pass e all'obbligo vaccinale": lo hanno detto a gran voce i salernitani riuniti in piazza Portanova, questo pomeriggio, per protestare contro le scelte dell'ultimo decreto. Non solo No Vax, ma anche vaccinati tra i presenti, per "rivendicare la libertà di scelta e dire no alla discriminazione verso chi non vuole ricevere le dosi anti-Covid", come precisato da alcuni manifestanti. Gli obblighi del Green Pass estesi a palestre, piscine, locali al chiuso, centri termali, cinema, teatri ed altri luoghi a rischio assembramento, dunque, hanno portato numerose persone a protestare per sostenere la libertà di scelta nella vaccinazione, in emergenza Covid.

Parlano i manifestanti

"Non sono un No Vax - ha detto uno dei presenti - Personalmente sono contrario solo al vaccino anti-Covid in quanto non è stato sperimentato abbastanza e non ne conosciamo tutti gli effetti a lungo termine: non sarebbe preferibile imporre il rispetto delle norme anti-contagio invece che obbligare tutti a rischiare, vaccinandosi?". Di diverso avviso un altro giovane: "Non credo che il Covid non si possa curare: credo che invece ci sia la ferma volontà di imporre i vaccini per ragioni economiche che con la salute non c'entrano nulla". Non ricordiamo quindi le vittime del Covid? Dinanzi alla domanda del cronista, il ragazzo ha replicato: "Non nego il Covid e le sue vittime, ma sono convinto che i media abbiano esagerato e in ogni caso ciò che è accaduto non giustifica l'obbligo vaccinale", ha concluso. A quanto pare, insomma, a qualcuno il vaccino fa più paura del virus che, ad oggi, ha ucciso 127.775 persone in Italia.

Il pensiero di un commerciante

In piazza anche qualche gestore della movida: "Non è pensabile che adesso non potremmo accogliere in sala chi non ha il green pass - ha detto il titolare di un locale - Non è bastata la crisi, non sono bastate le chiusure e le restrizioni degli scorsi mesi che hanno costretto a chiudere diverse attività? Accettare che, ancora una volta, a pagare le spese delle scelte del Governo siano i ristoranti, suscita rabbia. Chi non ha spazi esterni quindi avrà ancora meno clienti?".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"No al Green Pass e all'obbligo vaccinale": in piazza non solo No Vax

SalernoToday è in caricamento