menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Esplode la rabbia degli operai del Corisa 2: occupate EcoAmbiente e Salerno Pulita

Da questa mattina è in corso una dura protesta da parte dei 50 lavoratori che non percepiscono da tempo lo stipendio. A monitorare la situazione le forze dell'ordine

I cinquanta operai del CoriSa 2 hanno occupato per l'intera mattinata di oggi la sede di Ecoambiente, che gestisce lo Stir di Battipaglia, per il mancato pagamento dello stipendio. Verso l'ora di pranzo hanno avuto un lungo colloquio con il presidente Mario Capo, che li avrebbe rassicurati sulla loro vertenza. Ma la protesta è ancora in corso con gli operai si sono spostati nella sede di Salerno Pulita, nella zona industriale del capoluogo, per avere un confronto anche con i vertici della società municipalizzata di Salerno.

Intanto con una lettera ufficiale i sindacati chiedono la convocazione congiunta con i legali rappresentanti dei consorzi oltre che per le mancate spettanze anche per le violazioni derivanti dall’avere ceduto "illegittimamente i servizi del ciclo dei rifiuti assegnati per legge ai consorzi a società partecipate dagli stessi quali: Ergon s.p.a , Gesco s.p.a. , Isoambiente, Yele s.p.a., Salerno Pulita finalizzato ad un esplicito favoreggiamento di quest’ultime garantendo loro illegittimamente, mediante il mancato scioglimento (obbligatorio per legge) ingenti quote di mercato nella gestione futura del ciclo dei rifiuti" scrivono i sindacati. Ma anche per "l’illegittima collocazione del personale del Consorzio Sa3 in cig con violazioni di ogni norma procedurale anche omissiva delle convocazioni delle parti sociali previste per legge; illegittima procedure di mobilità da parte del Consorzio Sa 4 per avere proceduto senza le convocazioni delle parti sociali alla collocazione del personale in mobilità".

A monitorare la situazione ci sono le forze dell'ordine.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Cronaca

Salerno: San Matteo ed il Miracolo della Manna

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

SalernoToday è in caricamento