menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Foto di Alessio Di Domenico

Foto di Alessio Di Domenico

Cori e lacrime a Sant'Eustachio: "Non trasferite Don Massimiliano"

I residenti: "Siamo certi che se dipendesse da lui non lascerebbe la nostra chiesa: ci opponiamo a questa scelta e chiediamo resti per coltivare quello che ha creato e che sta migliorando la vita di tutti noi"

Protesta, in questa domenica mattina, a Sant'Eustachio. Anziani, giovani e bambini, infatti, sono scesi in piazza tra cori di protesta e lacrime per opporsi al trasferimento del parroco della chiesa del quartiere, don Massimiliano Corrado. I residenti del popoloso rione hanno deciso di manifestare tutto il loro dissenso per la decisione del Vescovo Luigi Moretti.

"Don Massimiliano ha fatto tanto per noi, avvicinandoci alla fede, aggregando i ragazzi e i bambini e creando una vera comunità. -spiegano gli abitanti - Siamo certi che se dipendesse da lui non lascerebbe la nostra chiesa: ci opponiamo a questa scelta e chiediamo resti per coltivare quello che ha creato e che sta migliorando la vita di tutti noi", hanno concluso. Accorato, dunque, l'appello, affinchè il sacerdote non venga trasferito come disposto. Tensione alle stelle.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Segnalazioni

Degrado a Salerno: persone rovistano di notte nei rifiuti, la denuncia

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

SalernoToday è in caricamento