Crollo all'istituto Nautico: gli studenti scendono in piazza

E' stato intanto posto sotto sequestro l'intero terzo piano dell'istituto di via Moscati, dove il 15 gennaio si è verificato il crollo

Un momento della protesta

Mattinata di protesta per gli studenti dell'istituto Nautico di Salerno. Gli alunni del "Giovanni XXIII" di Torrione dopo aver fatto tappa a Palazzo Sant'Agostino, si sono riuniti in presidio in piazza Portanova per un'assemblea pubblica sulla mancanza di sicurezza nelle scuole. Ombrelli aperti, quindi, per indicare simbolicamente il rischio che qualcosa possa colpire in testa i ragazzi, viste le condizioni della struttura scolastica.

E' stato intanto posto sotto sequestro l'intero terzo piano dell'istituto di via Moscati, dove il 15 gennaio si è verificato il crollo: a seguito dei sigilli posti dai militari, la preside Anna Gina Mupo è stata nominata custode giudiziaria, in attesa che venga effettuata la perizia tecnica. Resta alta la tensione tra gli studenti che domani torneranno a manifestare il loro dissenso dinanzi alla Provincia: il 28 gennaio, come annunciato, si terrà un corteo di protesta.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Si schianta con l'auto in litoranea a Pontecagnano: muore 47enne

  • Striscia la Notizia a Salerno: pazienti oncologici rinunciano agli esami per il blocco delle convenzioni

  • Festa dell'Immacolata: non c'è il pienone in Campania, l'allarme dell'Abbac

  • Piazza della Libertà, i lavori saranno completati dalla "Rcm" di Rainone

  • “Si è spento serenamente”, ma l'uomo è vivo: Sarno tappezzata di "falsi" manifesti

  • Slitta, pista e renne al San Marzano Christmas Village: attrazioni per i bambini

Torna su
SalernoToday è in caricamento