rotate-mobile
Cronaca

Proteste a Salerno, il sindaco: "Comprendo la disperazione, ma violenza inaccettabile"

Napoli interviene dopo gli episodi della scorsa notte nel quartiere Carmine, dove diversi contestatori hanno cercato di raggiungere l'abitazione del governatore De Luca

Dopo gli episodi di violenza verificatisi nella serata di ieri nel quartiere Carmine, da cui hanno preso le distanze i commercianti salernitani scesi in piazza per protestare contro il nuovo Dpcm del premier Conte, interviene anche il sindaco Vincenzo Napoli.

Il video

La condanna

Il primo cittadino, in un video, denuncia: “Ci sono state manifestazioni in tutta Italia. E’ comprensibile la disperazione di chi vede il futuro compromesso; però ciò non autorizza a gesti scomposti ed aggressivi che nulla a che fare con la mitezza e la dignità di coloro che sono in una condizione disperata. Bisogna fare in modo - aggiunge Napoli - che queste stesse persone, che combattono per un diritto giusto, allontanino i facinorosi e quelli che vogliono restare nel torbido e creare disordine. Io sono certo che i cittadini di Salerno siano su questa posizione. La mia vicinanza alle loro richieste e necessità non è in discussione. Ma - ribadisce - non è ammissibile che si verifichino disordini come quelli di ieri sera, che sono da censurare senza se e senza ma. Bisogna che la democrazia segua il suo percorso e allontani chi la democrazia vuole distruggere”. Infine, l’appello: “Rispettiamo le solite norme e facciamo in modo questa tragica contigenza diventi un ricordo del passato”. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Proteste a Salerno, il sindaco: "Comprendo la disperazione, ma violenza inaccettabile"

SalernoToday è in caricamento