Stato di agitazione per i dipendenti di Salerno Mobilità: nessun rinnovo contrattuale

Lo annunciano Filt Cgil, Fit Cisl, Uilt e Cisal Terziario, inviando una richiesta alla Prefettura che ha provveduto a convocare un incontro tra i sindacati e la Salerno Mobilità

Proclamato lo stato di agitazione del personale della Salerno Mobilità, per il mancato riconoscimento del rinnovo contrattuale. Lo annunciano Filt Cgil, Fit Cisl, Uilt e Cisal Terziario, inviando una richiesta alla Prefettura che ha provveduto a convocare un incontro tra i sindacati e la Salerno Mobilità per dirimere l’annosa vertenza.

Dopo un’ampia discussione, i sindacati sono stati costretti a chiudere l’incontro con esito negativo in quanto la Salerno Mobilità, malgrado il notevole lasso di tempo trascorso, ha ribadito la propria indisponibilità a riconoscere quanto dovuto ai lavoratori in ragione della stipula del CCNL rinnovato nel 2013. Le organizzioni dunque condannano "tale arbitraria condotta aziendale che, essendo dovuta ad un’errata interpretazione delle normative, si presta, oltretutto, a contenziosi legali con ulteriore aggravio di spese per l’azienda". Inizia lo stato di agitazione.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, Ceraso e Montano Antilia: stop a eventi e chiusura dei negozi

  • Coronavirus: nuove indicazioni ministeriali in Campania, parlano i sindaci salernitani

  • "Non comunicano i loro rientri dal Nord": la denuncia dei salernitani e l'appello di un cittadino "autoisolato"

  • Malore per una ragazza asiatica a Salerno, tensione nei pressi del Vestuti

  • Coronavirus, De Luca ha deciso: "Scuole chiuse in Campania"

  • Allerta Coronavirus, i sindaci chiudono le scuole: la mappa dei comuni

Torna su
SalernoToday è in caricamento