rotate-mobile
Cronaca Carmine / Via San Giovanni Bosco

Nuova illuminazione con lampioni obsoleti, è protesta in via Bosco

DAI QUARTIERI - Delusione in via Bosco e in via Vocca per il "nuovo" impianto di illuminazione installato in questi giorni nella zona. Fare Verde: "Cavi a vista e lampioni vecchio stampo: anzichè andare avanti, si torna indietro"

Si aspettavano un nuovo impianto di illuminazione in sostituzione delle vecchie lampade sospese sul filo della luce che hanno rappresentato, da anni, un pessimo biglietto da visita per la strada. Denunciando più volte la scarsa illuminazione della zona, teatro, negli ultimi tempi, di scippi e atti criminosi nelle ore più buie, i residenti di via San Giovanni Bosco e via Vocca hanno "incassato" una sorpresa sgradita dall'amministrazione.

Non i lampioni moderni tanto agognati, bensì altri obsoleti, "completi" di filo che unisce a vista i pali della luce, all'antica maniera: questo l'impianto di "nuova" illuminazione installato in questi giorni nella zona. Delusi, i residenti del quartiere hanno espresso tutta la loro amarezza: "Non è possibile che nel 2011, anzichè a nuove tecnologie, si ricorra a quelle obsolete - hanno osservato in coro - erano anni che, vista la scarsa e indecorosa illuminazione della zona, attendevamo l'installazione di un nuovo impianto di illuminazione pubblica, ma quello che è stato installato di nuovo non ha proprio nulla. Sembra di essere tornati indietro di quarant'anni a tutto danno della sicurezza e dell'estetica".

Particolarmente preoccupati per i cavi della corrente a vista che uniscono i lampioni, alcuni anziani: "In caso di temporali, i fili possono essere pericolosi, tralasciando la pessima immagine che si continua a dare alla strada: è vergognoso installare ai tempi d'oggi impianti tanto vecchi e poco sicuri". I tanto discussi fili sospesi, inoltre, ospiteranno, secondo diversi cittadini, i piccioni, assicurando ai marciapiedi un "decoro" per nulla gradevole alla vista: "Ci aspettiamo che i marciapiedi siano ricoperti di escrementi di piccioni che si poggerannno sui fili: già la nostra via pecca di igiene, ora a rendere la situazione ancora più difficile c'è anche la "nuova" illuminazione".

Alcuni residenti indispettiti, inoltre, hanno chiesto chiarezza ad alcuni operai impegnati nell'installazione del nuovo impianto: "Ci hanno risposto che hanno dovuto montare i fili a vista, in quanto è stato impossibile interrarli per via di alcune condotte del gas - raccontano gli abitanti - questo desta ancora più perplessità: possibile che chi ha pensato alla progettazione, non si sia posto l'obiettivo di renderla moderna e decorosa? Si spendono tanti soldi in opere non necessarie: perchè non provvedere a migliorare le condizioni strutturali della nostra zona?"

A dire la sua, quindi, il responsabile cittadino di Fare Verde Salerno, il giovane Francesco Bove: "E' inconcepibile un impianto di illuminazione obsoleto come quello che stanno installando in via Bosco e via Vocca - ha detto il responsabile - un impianto a Led, di bassissimo consumo ed enorme efficacia, o ancora piccoli pannelli fotovoltaici posti sopra le lampade, rappresentano un'ottima alternativa, in grado di risolvere anche il problema delle tubature sotterranee di cui sono stati informati i residenti. L'impianto che è stato montato, invece, oltre che anti-estetico e poco sicuro, consuma una quantità di energia superiore al necessario, tutto a danno delll'ambiente".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Nuova illuminazione con lampioni obsoleti, è protesta in via Bosco

SalernoToday è in caricamento