menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Pulizia nelle scuole, lavoratori in agitazione: scioperi in vista

I sindacati: "Siamo tutti fortemente preoccupati per quanto accadrà dal prossimo 1 marzo, cioè al termine della proroga degli appalti previsto dalla legge di stabilità"

Agitazione tra i lavoratori dei servizi di pulizia delle scuole salernitane. A denunciarlo, i sindacati provinciali di categoria di Filcams Cgil, Fisascat Cisl e Uil Trasporti: “Siamo tutti fortemente preoccupati per quanto accadrà dal prossimo 1 marzo, cioè al termine della proroga degli appalti previsto dalla legge di stabilità visto che le aziende hanno già inviato le lettere di licenziamento - ha detto Giuseppe Landolfi, segretario provinciale della Fisascat Cisl - Nei territori e nelle istituzioni scolastiche si registra ogni giorno un incremento di iniziative di mobilitazione e di protesta alle quali il Governo, per coerenza con le norme approvate, deve una risposta in tempi brevissimi”.

Nei prossimi giorni Filcams Cgil, Fisascat Cisl, Uiltrasporti, insieme alle confederazioni di Cgil, Cisl e Uil, a fronte del permanere del silenzio governativo annunceranno ulteriori iniziative di mobilitazione su tutto il territorio nazionale. “Chiediamo la solidarietà e l’intervento di chiunque possa fare qualcosa per questi lavoratori, anche in previsione del fatto che la riunione, in programma a Palazzo Chigi, per discutere su tale vertenza non è stata ancora convocata, e, pertanto, visto le numerose proteste dei lavoratori non si escludono iniziative spontanee di proteste". Infine l’appello ai genitori degli studenti salernitani: “Chiediamo scusa a tutti i genitori e gli alunni per il disagio che si può venire a creare, ma purtroppo non c’è alternativa”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Cronaca

Salerno: San Matteo ed il Miracolo della Manna

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

SalernoToday è in caricamento