Cronaca Castellabate / Punta Licosa

Punta Licosa: terra delle sirene tra miti, leggende e scorci mozzafiato

Si narra che la sirena Leucosia venne trasformata in uno scoglio, dopo essersi gettata dalla rupe per un amore non corrisposto

Si narra che la sirena Leucosia venne trasformata in uno scoglio, dopo essersi gettata dalla rupe per un amore non corrisposto. Incredibile il fascino di Punta Licosa, località balneare tra le più belle del mondo, cui si può accedere solo a piedi, attraverso un lungo vialone di carrubi, di pini e cespugli di macchia mediterranea. Leucosia racchiude, in tre chilometri di costa, storie capaci di stregare qualsiasi sognatore.

Meta di vip come Giulio Scarpati e Gad Lerner, l’Area protetta, ricadente nel comune di Castellabate, ha di fronte un isolotto che pare ispirò il cantore Omero. Si narra, infatti, che lì Ulisse si fece legare all’albero per ascoltare il canto delle sirene.  Altra particolarità, il fatto che risulti l'habitat naturale di un raro tipo di lucertola endemica dalla livrea verde e azzurra, la Podarcis sicula klemmeri. Un luogo straordinario, insomma, che profuma di storia, miti e leggende.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Punta Licosa: terra delle sirene tra miti, leggende e scorci mozzafiato
SalernoToday è in caricamento