Cronaca

Sicurezza, il Ministero dell'Interno annuncia: "Nuovi agenti presso la Questura di Salerno".

E' quanto ha risposto il ministro dell'Interno ad un'interrogazione parlamentare presentata dai deputati di Forza Italia Marco Marin e Gigi Casciello che si sono interessati alla riorganizzazione degli uffici della Pubblica sicurezza

Il Questore Ficarra

"Entro aprile 2020 nuovi agenti di Polizia di Stato presso la Questura di Salerno". E' quanto ha risposto il ministro dell'Interno ad un'interrogazione parlamentare presentata dai deputati di Forza Italia Marco Marin e Gigi Casciello che si sono interessati alla riorganizzazione degli uffici della Pubblica sicurezza.

Le reazioni

L'onorevole Casciello ha commentato: "I tempi del Governo sono lunghi, ma chi come noi vive il territorio ed e' vicino alla popolazione non mollera' la presa. Chiediamo all'esecutivo di fare il prima possibile per garantire più agenti di Polizia in strada, sia a Salerno città che in provincia, anche per garantire agli agenti attualmente impegnati nel salernitano carichi di lavoro meno proibitivi". Il ministro dell'Interno nella sua risposta al Deputato salernitano azzurro ha confermato che "la questura di Salerno rientra tra quelle di fascia da dirigente generale e pertanto è prevista una dotazione organica a regime superiore a quella effettiva attuale, con un considerevole incremento di operatori di ruolo ordinario di polizia". L'iter di modifica del regolamento per il riordino, tuttavia, non si è ancora concluso, in quanto "il provvedimento - si legge nella risposta del ministro - è stato sottoposto in via preliminare al favorevole esame del Consiglio dei ministri il 20 maggio scorso, poi si procederà a sottoporlo all'esame del Consiglio di Stato e al successivo parere delle commissioni parlamentari, per poi essere approvato definitivamente dal Consiglio dei ministri".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sicurezza, il Ministero dell'Interno annuncia: "Nuovi agenti presso la Questura di Salerno".

SalernoToday è in caricamento