menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Foto archivio

Foto archivio

Tradizione Futuro raccoglie le firme per la moratoria sull’utero in affitto

Tradizione Futuro: "I figli non si pagano: il desiderio di avere un figlio non può essere confuso con un diritto. L’unico vero diritto che è quello di un figlio a non essere considerato un prodotto da acquistare"

Al via dalla domenica di Pasqua e per le prossime settimane, la raccolta firme dell'associazione Tradizione Futuro, presso la propria sede in via S. Calenda 48 a Salerno, per la moratoria sull’utero in affitto promossa da La Croce quotidiano. "L’utero in affitto è una pratica barbara, nella quale un essere umano è considerato al pari di un prodotto, risultato di un passaggio di denaro tra un acquirente o locatario e un venditore o locatore", hanno esordito i promotori dell'iniziativa.

"Ma le persone non sono cose, gli esseri umani non possono mai essere considerati oggetti, meno che mai i bambini. - spiegano i giovani dell'associazione - I figli non si pagano: il desiderio di avere un figlio non può essere confuso con un diritto. L’unico vero diritto che è quello di un figlio a non essere considerato un prodotto da acquistare tramite contratto di compravendita oltre a quello di avere un papà e una mamma che non l’hanno ridotto a cosa", hanno concluso, invitando i salernitani ad aderire alla petizione.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

SalernoToday è in caricamento