menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Un momento della celebrazione

Un momento della celebrazione

Comunità filippina presente alla giornata di raccolta indetta dalla Caritas, a Brignano

La comunità filippina è stata presente alla messa celebrata presso la chiesa Sant'Eustachio Martire in Brignano dal viceparroco di Cappelle, don Marco Raimondo, insieme con lo stesso parroco di Brignano, don Rosario Petrone

"Di fronte alla gravità della tragedia che sta vivendo la popolazione filippina, colpita tanto duramente dal passaggio del tifone Haiyan, la Caritas diocesana sollecita tutti ad un impegno concreto ed immediato", questo l'invito che ieri è stato colto dalle chiese dalle Caritas parrocchiali di Salerno che hanno aderito alla raccolta fondi straordinaria, indetta dalla Conferenza Episcopale Italiana per domenica 1 dicembre.

In particolare, ieri, la comunità filippina è stata presente alla messa celebrata presso la chiesa Sant'Eustachio Martire in Brignano dal viceparroco di Cappelle, don Marco Raimondo, insieme con lo stesso parroco di Brignano, don Rosario Petrone, direttore dell'Ufficio Migrantes della Diocesi. Accorato, l'appello di don Marco, affinchè tutte le comunità parrocchiali mostrino autentica solidarietà per chi è in difficoltà e che, in fondo, è molto più vicino di quanto ci si aspetti.

"Il mio invito è quello di vivere il Natale riscoprendone il vero senso - incalza don Rosario - Mi rivolgo a tutti i salernitani affinchè invitino alla loro tavola imbandita almeno uno dei tanti bisognosi, dei tanti Gesù, incontrati lungo il proprio cammino".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Campania verso la zona "arancione", ecco cosa cambia

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • social

    Laureana Cilento, consiglieri donano fiori alle piazze del paese

  • social

    Lotto tecnico, continuano le vincite: ecco i nuovi numeri

  • social

    Promozione culturale, pubblicato l'avviso della Regione Campania

Torna su

Canali

SalernoToday è in caricamento