rotate-mobile
Giovedì, 2 Febbraio 2023
Cronaca

Raccolta del vetro, a Ecomondo presentato il "Piano" della città di Salerno

L’amministratore unico di Salerno Pulita, Vincenzo Bennet, è stato tra i relatori al convegno sul tema “Bandi ANCI-COREVE. Le ricadute concrete  per i Comuni, un bilancio a sei mesi”,  assieme ai rappresentanti di Palermo, Caltanissetta e Martina Franca

Salerno e il nuovo piano di raccolta differenziata dei rifiuti, entrato in vigore lo scorso 18 luglio, portati ad esempio come buona pratica alla vetrina nazionale ed internazionale  di Ecomondo, l’evento di riferimento in Europa  per la transizione ecologica  e i nuovi modelli di economia  circolare e rigenerativa in corso alla Fiera di Rimini. L’amministratore unico di Salerno Pulita, Vincenzo Bennet, è stato tra i relatori al convegno sul tema “Bandi ANCI-COREVE. Le ricadute concrete  per i Comuni, un bilancio a sei mesi”, assieme ai rappresentanti di Palermo, Caltanissetta e Martina Franca. Argomento del convegno è stata la raccolta del vetro.

I dati

Prima del nuovo piano a Salerno si raccoglievano 4.459 tonnellate di vetro all’anno, dato che incideva sul totale della raccolta per il 4,74 %. Il vetro pro capite  recuperato era di 34,51 chilogrammi per abitante all’anno. Le criticità, come ben sanno i salernitani, erano  gli abbandoni incontrollati dei rifiuti  presso le campane stradali  per la raccolta del vetro e l’impurità della frazione  dovuta anche ad un elevata  presenza di sacchetti di plastica.“Siamo passati – ha raccontato Bennet – alla raccolta porta a porta della frazione del vetro su tutto il territorio comunale, con l’acquisto di circa 15mila attrezzature  per utenze domestiche e non domestiche (mastelli e carrellati) e approfittato di questo cambio per introdurre anche nuovi  servizi, con una campagna di comunicazione estesa a tutti i cittadini. L’investimento complessivo è stato di 221 mila euro, di cui 143 mila a carico di COREVE. Dai primi risultati si riscontra un aumento del vetro raccolto pari a 230 tonnellate  rispetto al trimestre dell’anno precedente. In proiezione tale dato rappresenta  un incremento di  6.3 Kg pro capite annuo”.

Più in generale, considerando l’insieme delle varie frazioni merceologiche, a Salerno sono stati recuperati ben 18 punti percentuali di raccolta differenziata, passando dal 54% di maggio 2022 al 72 % di ottobre. Ma Ecomondo è stata anche l’occasione per i vertici di Salerno Pulita e l’assessore comunale alle Politiche ambientali, Massimiliano Natella, di conoscere tutte le più moderne attrezzature e tecnologie  messe in campo dalle aziende che operano nel settore, in vista della prossima introduzione anche per i rifiuti del sistema a tariffa, cioè del pagamento in base al quantitativo dei rifiuti prodotti e non più, come per la Tari, in base al numero dei metri quadri dell’abitazione e del numero dei componenti il nucleo familiare. “La tecnologia – ha detto l’assessore – ha fatto passi da gigante, per consentire di offrire un servizio efficace ed efficiente agli utenti e dobbiamo  farci trovare pronti. Presto anche nella nostra città si comincerà  a sperimentare l’introduzione di nuove attrezzature per l’applicazione della tariffa puntuale”. 

lassessore-natella_SOURCE

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Raccolta del vetro, a Ecomondo presentato il "Piano" della città di Salerno

SalernoToday è in caricamento