menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Piazza della Libertà

Piazza della Libertà

L'ombra del racket su piazza della Libertà: chiesto il rinvio a giudizio per i Palatucci

Come riporta il quotidiano La Città, fratelli Antonio e Stefano Palatucci – hanno incassato un’ordinanza di custodia cautelare in carcere

La Procura antimafia ritiene che il Racket abbia tentato di allungare le mani su Piazza della Libertà: due persone – i fratelli Antonio e Stefano Palatucci – hanno incassato un’ordinanza di custodia cautelare in carcere. Come riporta il quotidiano La Città, sono accusati di tentata estorsione, e sebbene i fatti risalgano al maggio del 2010 le misure sono state eseguite nei giorni scorsi, a ridosso di un’udienza preliminare già fissata per questa mattina.

L’indagine è partita da una segnalazione giunta dalla Esa costruzioni, che nella primavera di quatro anni fa stava già lavorando
alla realizzazione della piazza.
I Palatucci si sarebbero recati sul cantiere in due o tre occasioni, con fare minatorio, lasciando intendere che chi voleva continuare a lavorare in quel cantiere doveva in qualche modo dar conto a loro,
si legge sul quotidiano. Ma gli imprenditori per fortuna hanno denunciato gli episodi alle forze dell’ordine. Oggi il pm chiederà per entrambi il rinvio a giudizio per tentata estorsione.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
  • Cronaca

    Covid-19: altri 17 positivi a Salerno città, tra cui una bimba

  • Incidenti stradali

    Due incidenti ad Agropoli e Capaccio: corrono 118 e carabinieri

  • Cronaca

    Trincerone Est: domani l'inaugurazione, i dettagli dell'opera

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

SalernoToday è in caricamento