Bielorussi in piazza: "i ragazzi di Salerno" in rivolta per la libertà

Di età compresa tra 25 e 27 anni, non sono stati mai abbandonati dalle famiglie salernitane che hanno consentito loro di continuare gli studi e di avere un futuro migliore. Adesso si battono per affermare la loro dignità di uomini, contro il regime

In piazza per la libertà, a difesa dei propri diritti, in lotta per affermare la propria dignità di uomini, contro il regime - terribile - di Lukaschenko. Accade in Bielorussia e tra i protagonisti delle iniziative per dire "no" al regime ci sono anche i "ragazzi di Salerno". Erano bambini quando arrivarono nella nostra città, ospiti dell'associazione "Salerno Accoglie" (presidente Gennaro Apostolico, vice presidente Vincenzo Galdi). Adesso sono giovani di età compresa tra 25 e 27 anni e scendono in piazza per chiedere libertà.

I dettagli

"Non sono stati mai abbandonati dalle famiglie salernitane che, pur riuscendo ad adottarne una cinquantina, hanno consentito a tutti di continuare gli studi ed avere un futuro migliore - spiega l'associazione Salerno Accoglie -  Proprio questi ragazzi, a contatto con la realtà italiana, conoscendone la cultura, che ha aperto il loro orizzonte, confermando nella loro mente e nella loro formazione che la vita non è sopraffazione, non è privazione della libertà. Siamo orgogliosi di aver contribuito minimamente a formare uomini per una società migliore. Forte, però, è la preoccupazione per questi ragazzi che stanno rischiando la vita per la libertà".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

La storia

Nel 2004, dalla volontà di alcune famiglie che avevano adottato o stavano per finire il percorso di adozione di bambini bielorussi, (i bambini di Chernobyl) che venivano ospitati dalle famiglie per un “periodo di risanamento" nacque l’Associazione “Salerno Accoglie”. Il suo scopo è l’accoglienza dei bambini provenienti da orfanatrofi e/o case famiglie, oltre ad iniziative che favoriscano il benessere dei bambini. Più volte, una delegazione dell'associazione si è recata presso gli orfanatrofi con interventi anche di natura “strutturale”. L’associazione ha da subito avuto la massima collaborazione del sindaco dell'epoca, Vincenzo De Luca, che ha messo a disposizione la sede in via De Renzi al civico 2, vicino al Conservatorio Martucci. In questi anni, sono stati ospitati circa 5000 bambini, 50 dei quali sono stati adottati. I bambini hanno trovato molta solidarietà tra le famiglie salernitane, hanno partecipato ai “Concerti d’Estate di Villa Guariglia” organizzati da Antonia Willburger con una serata dedicata alla raccolta fondi che ha consentito l’acquisto di un pianoforte (portato dall’Italia) per la sala della musica dell’Orfanatrofio di Zhodino. I concerti hanno permesso di “cementare” un rapporto d’amore con i “Musicastoria”: gli artisti si sono recati per due volte in Bielorussia, insieme a Salerno Accoglie, per una serie di concerti di beneficenza. Quest’anno anche la rassegna curata dalla Bottega San Lazzaro “Teatro dei Barbuti” ha dedicato una serata all’associazione, il cui fondo cassa si regge esclusivamente sui proventi del 5x1000.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Covid-19: sospesa la scuola fino al 30 ottobre, chiusi i circoli e stop all'asporto dopo le 21 e alle feste

  • Covid, nuova ordinanza della Regione Campania: confermate le restrizioni

  • Campania: dietrofront sulla scuola, non riaprono neppure le elementari

  • Covid-19: il coprifuoco inizia venerdì, De Luca denuncia la mancanza di personale sanitario

  • Covid-19: torna l'autocertificazione in Campania, all'orizzonte un nuovo decreto di Conte

  • Mini-lockdown in Campania: pubblicata l'ordinanza, De Luca frena le attività e chiude le scuole

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
SalernoToday è in caricamento