Cronaca Centro / Via Roma

Via Roma, aggressione del "branco": quattro arresti

Tre giovani sono finiti in ospedale: la rissa scatenatasi in seguito ad un furto in un locale. Tra gli aggressori anche un ragazzo in stampelle

Immagine di repertorio

Prima il furto di due borse all'interno di un locale, poi un'agressione in piena regola ai danni di alcuni ragazzi che tentavano di recuperarle: è stata una notte movimentata quella tra domenica e lunedì in via Roma, in pieno centro cittadino. Quattro giovani (dei quali tre minorenni) sono stati arrestati per rapina impropria (un quinto responsabile è al momento sconosciuto) mentre un'altra ragazza, pure minorenne, è stata denunciata per furto aggravato.

Tutto ha inizio in un locale della movida cittadina in via Roma: la polizia giunge sul posto in seguito alla segnalazione del furto di due borse, appartenenti ad alcune ragazze provenienti dalla provincia di Napoli, da parte di un gruppo di ragazzi composto da sei giovani (quattro ragazzi e due ragazze) originari della provincia di Salerno.

I "malfattori", dopo aver commesso il fatto - si legge in una nota della questura di Salerno - si sono allontanati dal locale, inseguiti però da alcuni amici delle vittime che volevano recuperare quanto rubato. Così, all'altezza di un noto bar della zona, il "branco" ha letteralmente aggredito e malmenato gli "inseguitori": tra gli aggressori persino un giovane claudicante che, nella circostanza, ha utilizzato addirittura una stampella. Il bilancio della rissa è stato notevole: uno dei ragazzi ha riportato gravi lesioni giudicate guaribili in 30 giorni per la frattura di un braccio e contusioni varie; un altro giovane ha riportato fratture allo zigomo e al naso mentre un terzo ha riportato contusioni varie per 5 giorni. Nessuno sarebbe, per fortuna, in pericolo.

E' scattata quindi la caccia "al branco" e, nel corso della notte, i poliziotti hanno rintracciato ed arrestato 4 giovani per rapina impropria: tra di loro tre minorenni ed una ragazza maggiorenne, V. F. le sue iniziali. Un quinto giovane, ritenuto responsabile di rapina impropria, è al momento sconosciuto. Una seconda ragazza, minorenne, è stata invece denunciata per furto aggravato. Sono in corso indagini per identificare il sesto aggressore. I minorenni sono stati accompagnati presso il Centro di Prima Accoglienza, mentre la ragazza maggiorenne è stata posta agli arresti domiciliari, a disposizione dell'autorità giudiziaria.

I poliziotti della sezione Volanti della questura di Salerno hanno recuperato una borsa e tre telefonini, parte della refurtiva rubata alle vittime. Il vergognoso episodio di movida violenta registratosi non è rimasto quindi "impunito". Come riferito dalla questura di Salerno, i controlli proseguiranno allo scopo di garantire sicurezza a quei giovani e a quelle persone che nella movida cercano solamente divertimento senza nuocere agli altri.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Via Roma, aggressione del "branco": quattro arresti

SalernoToday è in caricamento