menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Rapinano un bar e poi vanno a giocare ai videopoker: due arresti

A finire nei guai un pregiudicato di 25 anni, G.V. le sue iniziali, e un minore di 17 anni di Pagani, R.R., che sono stati fermati e ammanettati dai carabinieri

Un pregiudicato di 25 anni, G.V. le sue iniziali, e un minore di 17 anni di Pagani, R.R., sono stati arrestati dai carabinieri con l’accusa di essere gli autori di una rapina messa a segno in un centro commerciale di San Marzano sul Sarno. Intorno alle due della scorsa notte, infatti, il 17enne, travisato da passamontagna e armato di pistola, ha fatto irruzione all’interno di un bar della zona, facendosi consegnare dalla titolare 400 euro contenuti in una cassa, per poi fuggire a bordo di una macchina condotta da un complice, rimasto in attesa all’esterno del locale.Grazie alla testimonianza della donna e alle immagini del sistema di videosorveglianza i militari dell’Arma  hanno immediatamente individuato i due rapinatori, i quali, a seguito di ininterrotte ricerche, sono stati rintracciati, all’interno di un bar poco distante, intenti a giocare ai videopoker con il denaro provento della rapina messa in atto pochi minuti prima.  

Dopo averli perquisiti i carabinieri hanno rinvenuto una pistola scacciacani priva di tappo rosso modello beretta calibro 9, completa di caricatore e due cartucce a salve, nonchè una mannaia in ferro di 40 cm. L’uomo è stato sottoposto agli arresti domiciliari presso la propria abitazione, mentre il minore è stato condotto presso il Centro di Prima Accoglienza di Salerno. 
 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

SalernoToday è in caricamento