Cronaca

Palinuro, rapina in casa dell'ex assessore comunale Merola

Cinque banditi hanno fatto irruzione nell'abitazione dell'ex assessore comunale e hanno aggredito la moglie dell'uomo, portando poi via 2mila Euro. Indagini dei carabinieri della compagnia di Sapri

La donna aggredita (foto Il Mattino)

Paura nella notte tra sabato e domenica a Centola Palinuro per l'ex assessore comunale Vincenzo Merola e per sua moglie. Secondo quanto si è appreso cinque uomini incappucciati, probabilmente originari dell'Est Europeo, hanno fatto irruzione nel cuore della notte all'interno dell'abitazione dell'ex assessore comunale, gestore di un distributore di carburante. I malviventi hanno quindi minacciato la donna, sola in casa, chiedendole di consegnare l'incasso della giornata. Invano la donna, terrorizzata, ha tentato di spiegare che il denaro non era in casa: i cinque si sono scagliati violentemente contro di lei colpendola alla testa con il calcio di una pistola.

Alla fine, solo dopo il rientro del marito, i cinque hanno deciso di "accontentarsi" di circa 2mila Euro custoditi nella casa e poi hanno fatto perdere le loro tracce. La donna è stata quindi ricoverata all'ospedale di Vallo della Lucania da dove è stata dimessa già ieri mattina. E' in corso una vera e propria caccia all'uomo da parte dei carabinieri della compagnia di Sapri, diretta dal capitano Emanuele Tamorri, per assicurare alla giustizia la banda di malviventi.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Palinuro, rapina in casa dell'ex assessore comunale Merola

SalernoToday è in caricamento