Angri, rapinata della pensione: l'aveva nascosta nel reggiseno

L'anziana aveva prelevato 700 euro e li aveva "protetti" nascondendoli nel reggiseno. Il gesto non era sfuggito alla 44enne che, pur non usando armi, aveva strappato il bottino all'anziana vittima con violenza

foto archivio

Una 44enne originaria di Pompei, ma residente ad Angri, rischia il processo con l’accusa di rapina. Nel 2014, dopo aver pedinato un'anziana di 86 anni, le rubò la pensione. 

I fatti

L'anziana aveva prelevato 700 euro e li aveva "protetti" nascondendoli nel reggiseno. Il gesto non era sfuggito alla 44enne che, pur non usando armi, aveva strappato il bottino all'anziana vittima. Il fascicolo della Procura di Nocera Inferiore è finito al vaglio del gip, che dovrà decidere se mandare a processo la donna, che fu identificata dai carabinieri, al termine di una meticolosa attività d'indagine. Secondo la Procura, che ha chiesto il rinvio a giudizio, si configura  comunque il reato di rapina, perché l'azione commessa fu violenta. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus: nuove indicazioni ministeriali in Campania, parlano i sindaci salernitani

  • Lutto a Salerno, è morta Laura Quaranta: tutti stretti attorno alla famiglia del dottor Della Monica

  • Sospetto caso di Coronavirus a Cava: bimbo al Cotugno, primi test negativi

  • Malore per una ragazza asiatica a Salerno, tensione nei pressi del Vestuti

  • Allerta Coronavirus, i sindaci chiudono le scuole: la mappa dei comuni

  • Caso sospetto di Coronavirus a Ravello, isolato autista: chiuso il pronto soccorso

Torna su
SalernoToday è in caricamento