rotate-mobile
Sabato, 25 Maggio 2024
Cronaca Pontecagnano Faiano

Rapina in una villa a Pontecagnano: proprietario aggredito per un Picasso, 3 arresti

I tre rapinatori cercavano un prezioso dipinto, un Picasso del valore di svariate migliaia di euro. All'interno dell'abitazione, non hanno però trovato un solo dipinto, ma una vera e propria galleria d'arte

Rapina, nella notte appena trascorsa, a Pontecagnano Faiano. Tre malviventi hanno fatto irruzione nella abitazione di un commerciante del posto, atteso al suo ritorno a casa. I rapinatori, incappucciati ed armati di una mazza da baseball e di un machete, hanno minacciato l'uomo, lo hanno legato ad una sedia ed imbavagliato. I tre, forse seguendo l’indicazione di un informatore, cercavano un prezioso dipinto, un Picasso del valore di svariate migliaia di euro. All’interno dell’abitazione i malviventi non hanno però trovato un solo dipinto, ma una vera e propria galleria d’arte tanto da esser stati costretti a legare il commerciante ad una sedia, imbavagliarlo ed a percuoterlo ripetutamente per costringerlo ad indicare loro le tele di maggior pregio.

Circa trenta minuti interminabili durante i quali il proprietario delle tele non ha svelato il segreto, sino a quando, forse disturbati dal transito di un’auto, i malviventi hanno desistito dalla loro azione, accontentandosi di portar via un telefono cellulare, il portafoglio contenente 500 euro e la Lancia Y con la quale si sono dati alla fuga. E’ stato il controllo, operato dai Carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia di Battipaglia che nel cuore della notte hanno intercettato uno degli arrestati, stranamente con indosso ancora una tutta da cantiere, a dare l’avvio alle indagini che hanno permesso di individuare ed arrestare  i tre malviventi.

Per fortuna, i carabinieri del Nor di Battipaglia sono riusciti a rintracciare anche gli altri due rapinatori malviventi tra Pontecagnano e Battipaglia. La refurtiva è stata recuperata e restituita all'imprenditore. I tre arrestati G.T. 44enne; D.P. 32enne e D.A. 34enne, tutti di Battipaglia e volti noti dei Carabinieri, sono stati tratti in arresto con l’accusa di rapina pluriaggravata, sequestro di persona e lesioni personali e condotti presso la Casa Circondariale di Salerno. Sono in corso ulteriori attività investigative per tentare di individuare i canali attraverso i quali i dipinti sarebbero stati immessi sul mercato.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Rapina in una villa a Pontecagnano: proprietario aggredito per un Picasso, 3 arresti

SalernoToday è in caricamento