rotate-mobile
Cronaca Capaccio

Reati fiscali e falsa assunzione di stranieri: nei guai imprenditore di Capaccio

Guardia di Finanza di Salerno in azione: dagli accertamenti, sono emerse condotte finalizzate a favorire delle ditte, evadendo le imposte sui redditi e sul valore aggiunto, attraverso la fittizia contabilizzazione dei costi

E' stato arrestato questa mattina, un imprenditore di Capaccio Paestum accusato di omessa presentazione di dichiarazioni fiscali, di emissione di fatture per operazioni inesistenti e dell’assunzione fittizia di manodopera di origine straniera. Guardia di Finanza di Salerno in azione: dagli accertamenti, sono emerse condotte finalizzate a favorire delle ditte, evadendo le imposte sui redditi e sul valore aggiunto, attraverso la fittizia contabilizzazione dei costi e l’abbattimento dei ricavi, con false fatturazioni per circa 1,8 milioni di euro.

Le accuse

Sfruttando la creazione di false posizioni contributive, l’uomo avrebbe inoltre simulato l’assunzione di 52 lavoratori: sarebbe responsabile anche dell’indebita percezione dell’indennità di disoccupazione, per un danno calcolato di oltre 300 mila euro, della maturazione di periodi contributivi connessi al pensionamento non spettanti, e, infine, avrebbe ottenuto illegittamente il rinnovo del permesso di soggiorno per 4 cittadini di nazionalità algerina.
 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Reati fiscali e falsa assunzione di stranieri: nei guai imprenditore di Capaccio

SalernoToday è in caricamento