menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Pagamento prestazioni socio-sanitarie: accordo siglato in Regione

Parisi (Anfass Campania) e Mastroberardino (Nova Campania): “Bene il presidente De Luca sulle quote di compartecipazione. Ora bisogna intervenire con urgenza su liste di attesa”

E’ stato siglato l’accordo tra le organizzazioni datoriali di categoria e i funzionari della Regione Campania per l’applicazione della delibera numero 282/16, ovvero il pagamento delle quote di compartecipazione delle prestazioni socio-sanitarie a carico degli ambiti per il tramite dell’Asl. Sembra essere giunta finalmente a soluzione una criticità “creata artificiosamente  – si legge in una nota - da tecnici ministeriali che hanno inutilmente complicato e reso astruso le modalità di pagamento delle prestazione sociosanitarie erogate a persone con gravi disabilità”. I diretti interessati lo definiscono “un risultato sognato e sperato, ormai da tempo, per semplificare e razionalizzare un servizio di vitale importanza che indica l’attenzione dell’intera comunità verso le persone fragili. Dopo l’infruttuoso tentativo effettuato già nel 2013 nella passata legislatura, mancato per cecità e insensibilità, è doveroso un sentito ringraziamento  a chi, in meno di un anno di governo, ha dimostrato che la politica può essere al servizio dei cittadini. Questo è stato possibile grazie alla ferma volontà del presidente della Regione Vincenzo De Luca”.

Soddisfatti  il coordinatore di Anffas Campania Salvatore Parisi e il presidente dell’associazione Nova Campania Mauro Mastroberardino: “Un risultato importante  – sottolineano - che ha dato respiro all’intero settore e un po’ di serenità alle persone con disabilità. Ora però è necessario compiere con urgenza una virata sul problema delle liste di attesa che investe, tra gli altri, utenti in età evolutiva. Il diritto alla salute deve essere garantito a tutti, ai bambini come agli adulti, nel manifestarsi o nel permanere della patologia. Non può essere legato alle graduatorie o all’inefficienza”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Salerno: San Matteo ed il miracolo dei leoni del Duomo

Attualità

Vaccinazioni in Campania, al via le adesioni degli “over 60”

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

SalernoToday è in caricamento